Carlos Checa: “Lorenzo, trasformazione incredibile. Pensavo vincesse prima”

Carlos Checa (photo Twitter)

Carlos Checa ha corso tantissimi anni nel Motomondiale, dal 1993 al 2017, e durante la sua successiva esperienza in Superbike (2018-2013) è anche riuscito a togliersi lo sfizio di vincere un titolo in sella a una Ducati.

Tra classe 500 e MotoGP 24 podi con 2 vittorie, mentre in SBK 49 podi con 24 successi. Ha potuto correre con marchi importanti come Honda, Yamaha e Ducati. Una buona carriera per lo spagnolo, che oggi a 45 anni continua ancora a seguire il motociclismo. A maggio è stato protagonista al Nurburgring, dove ha partecipato come special guest alle due gare in programma dell’Audi Sport R8 LMS Cup. Alla guida di una Audi R8 nella categoria GT4 ha ottenuto ben due secondi posti.

Carlos Checa parla di MotoGP ed esalta Lorenzo

Carlos Checa è stato intervistato da Speedweek e ovviamente gli è stato chiesto del campionato MotoGP 2018. Lo spagnolo ha fatto una propria analisi di questa stagione: «E’ molto interessante. Ovviamente c’è una grande differenza tra Márquez e gli altri: oltre alla sua caduta nel Mugello, Marc è stato molto costante. I suoi avversari non sono stati stabili come lui. Ora Lorenzo è migliorato. La sua trasformazione nelle ultime gare è stata incredibile. Valentino Rossi continua a tenere il passo, mentre Viñales non ha ancora trovato la sua strada. Come Pedrosa. Aprilia e KTM non hanno il ritmo necessario. Sembra ancora una stagione eccitante».

A Checa è stato anche domandato di Jorge Lorenzo, pilota che in Ducati ha vissuto momenti complicati e che nelle ultime due gare è arrivato a una svolta con altrettante vittorie: «Pensavo che Lorenzo avrebbe vinto già nel 2017. Non è andata così ed è stata sicuramente una delusione per lui. Peccato che i risultati siano arrivati ​​proprio quando Ducati ha deciso di cambiare. Ma nessuno si aspettava che potesse farlo. Se l’avesse previsto, Ducati si sarebbe fidata di lui e avrebbe aspettato ancora un po’. Fino Brno per esempio. Non so cosa succede ora, perché arriva la pista più difficile per lui e la moto. Ecco perché mi aspetto gare in cui diversi piloti possano lottare per la vittoria».

Il campionato MotoGP nel weekend approda ad Assen, in Olanda, e tutto può succedere. Un anno fa lì ci fu l’ultima vittoria di Valentino Rossi. Lo spagnolo afferma: «Tutto può succedere. Vedremo quali sono le condizioni, ma sull’asciutto Lorenzo e Ducati possono essere di nuovo molto forti. Anche Márquez sarà in testa. E la Yamaha funziona molto bene lì. È una buona pista per Valentino».

Infine Checa ha espresso una propria opinione riguardante la lotta per il titolo, dove certamente c’è Marc Marquez favoritissimo per la vittoria finale: «Vedo Marc come il vincitore della lotta per il titolo. Secondo, se non cambia nulla, è probabile che Rossi. Sono incerto sul terzo posto, al momento direi Lorenzo. Ma se continua così può arrivare anche secondo».