L’emozione di Montezemolo nel ricordare Schumacher: “Gli anni più belli con lui”

Luca Cordero di Montezemolo e Michael Schumacher hanno avuto un rapporto straordinario durante tutti gli anni di militanza del Campione tedesco con la Ferrari. L’ex n°1 della “rossa” ha rilasciato un’intervista in occasione dell’inaugurazione del museo di Colonia dedicato a Schumi, lasciandosi andare a dolci ricordi: “E’ una grande emozione per me vedere le auto e ricordare momenti fantastici, ma è anche molto triste non avere Michael fisicamente qui con noi. Lui è una parte importante della mia vita, abbiamo vinto molte gare. Solo Lauda è stato altrettanto importante per me nella mia vita professionale. Con Michael è stato diverso, però, perché è partito tutto da zero. Quando abbiamo vinto la prima gara a Barcellona sotto la pioggia nel 1996 mi sono detto: “Ora siamo finalmente vicini all’inizio di una nuova importante era””. 

Nel 1995, per la stagione 1996 e le successive, fu proprio Luca Cordero di Montezemolo a volerlo come uomo di punta della Scuderia Ferrari. Schumacher era già stato due volte Campione del Mondo di F1 con la Benetton nel 1994 e nel 1995 e aveva avuto l’obiettivo fin da subito di riportare il Cavallino Rampante alla vittoria di un campionato mondiale, quasi 20 anni dopo l’ultima volta con Jody Scheckter. E l’obiettivo era stato raggiunto, anche se ci volle qualche anno visto che Schumacher si laureò Campione del Mondo con la Ferrari solo nel 2000, per poi non smettere più fino al 2004: cinque titoli consecutivi per lui.

“Dal 1997 al 2005 siamo stati i migliori – dice ancora Montezemolo –. Michael è stato fantastico perché quello che più mi piaceva di lui era la capacità di lavorare col team. Lui tornò nel reparto Corse felice come un bambino, con l’entusiasmo di un bambino. Eravamo uniti quando vincevamo. E anche quando perdevamo. Questo, era molto importante”. Si capisce quindi il perché, a qualche anno di distanza, ci sia ancora un rapporto forte tra i due e, ancor di più, lo si comprende dal trasporto della sua voce e delle sue parole.