Doveva essere uno dei protagonisti del Mondiale 2018 ora rischi di finire nell’esercito

Son rischia di vedere spezzata la propria carriera

Mondiali 2018 (Getty Images)

Mondiali 2018 | Giocatore disperato, ora dovrà arruolarsi come soldato

Incredibile quanto sta accadendo in questi Mondiali 2018 in Russia. La Corea del Sud è stata eliminata e tra i suoi giocatori, uno dei più disperati è apparso sin da subito Son Heung-Min. Lui è in assoluto una delle stelle di questa nazionale, tanto che ha già vestito le maglie importanti di Amburgo, Bayer Leverkusen e Tottenham.

A rendere così amara questa eliminazione per Son è una legge presente nel suo paese che prevede il servizio militare forzato sotto i 28 anni. Il giocatore, infatti, rischia di finire per i prossimi 21 mesi nell’esercito di Seul a 100 euro al mese, una cifra ridicola in confronto ai suoi guadagni attuali (circa 5 milioni di euro l’anno).

Solo due speranze per Son

Secondo la legge in Corea del Sud Son dovrebbe andare a giocare con lo Sangjue Sangmu, la squadra dell’esercito. L’unico modo per evitare tutto ciò è per meriti sportivi, proprio per questo il passaggio del turno in questi Mondiali 2018 avrebbe garantito al talento coreano di poter continuare la propria carriera in Premier.

In passato, infatti, i giocatori della Corea del Sud che nel Mondiale 2002 arrivarono in semifinale furono esentati in blocco da tutto questo e stessa sorte è toccata anche ai giocatori che hanno vinto la Coppa d’Asia 2014 in cui Son non giocò per un divieto da parte del Leverkusen. Ora per Son le uniche speranze dopo questi Mondiali 2018 restano i Giochi asiatici ad agosto e la Coppa d’Asia a gennaio 2019, ma in questo caso ci vorrà il permesso del Tottenham. Insomma per il ragazzo questa eliminazione potrebbe pesare davvero come un macigno sulla sua sfavillante carriera.

Antonio Russo

Son in lacrime (Facebook)