Arabia Saudita, termina il divieto di guida per le donne

Termina il divieto di guida per le donne
Arabia Saudita, donna alla guida © Getty Images

Giornata storica in Arabia Saudita. Termina infatti il divieto di guida per le donne. Alcune di loro hanno approfittato già della prima giornata a disposizione per salire sui veicoli. Il conseguimento delle patenti era disponibile già da inizio giugno. Una data importante per i diritti delle donne che dalla mezzanotte passata hanno la possibilità, previa conseguimento di regolare patente, di mettersi alla guida di qualsiasi automezzo, comprese le motociclette. La riforma era stata deliberata dal Principe Mohammed bin Salman lo scorso settembre. Una decisione che porterà alla modernizzazione del Paese che fino ad ora era considerato tra i più rigidi e conservatori. Ora le donne non dovranno ricorrere ad autisti o parenti per farsi accompagnare in strada, ma possono mettersi in prima persona al volante. Una giornata quella di oggi 24 giugno, che è stata caratterizzata dalle molteplici foto delle donne che hanno mostrato in maniera orgogliosa la loro patente di guida, imbracciando per la prima volta un volante per strada.

Divieto di guida terminato per le donne in Arabia Saudita

Una notizia che farà felici anche le aziende di auto e moto in Arabia Saudita. Si profila infatti un’impennata nelle vendite nei prossimi mesi considerato il fatto che molte donne hanno già conseguito la patente, ma molte sono pronte a farlo prossimamente. Un giorno di festa quindi per il Paese con diverse donne che, intervistate dalle tv locali ed internazionali hanno commentato con estrema soddisfazione il diritto riconosciutole. Ad esempio il Guardian ha ripreso il principe saudita Alwaleed bin Talal sul posto del passeggero anteriore mentre sua figlia guida l’automobile. Un importante passo in avanti anche per la parità dei diritti in un Paese che sta facendo passi in avanti in tal senso.