Kevin Schwantz: “Marquez-Lorenzo? Honda farà due sviluppi diversi”

Kevin Schwantz (Getty Images)

MotoGP, Kevin Schwantz: “Marquez-Lorenzo? Honda farà due sviluppi diversi”

Kevin Schwantz è una leggenda del Motomondiale e ha legato il suo nome a quello della Suzuki. Ha corso nella classe 500 dal 1986 al 1995 vestendo solo i colori della casa di Hamamatsu. Ha anche vinto un titolo nel 1993.

Oggi è ancora consulente e uomo-immagine della prestigiosa azienda giapponese e più volte lo si vede nel paddock nei weekend di gare MotoGP. E’ un grande appassionato di motociclismo e lo è rimasto anche dopo il ritiro da pilota. Sempre molto disponibile coi giornalisti, più volte rilascia dichiarazioni su quanto avviene nel Motomondiale.

MotoGP, Schwantz su Mir-Suzuki e Marquez-Lorenzo

Intervistato dal quotidiano Marca, il 53enne americano ha commentato l’ingaggio da parte di Suzuki di Joan Mir, talento campione del mondo Moto3 nel 2017 e miglior rookie della Moto2 finora nel 2018: «Aspettiamo di vedere, ma Joan ha già dimostrato in Moto3 e Moto2 avere la motivazione, la velocità e l’intelligenza. E’ un buon acquisto per la Suzuki, che avrà una coppia di piloti giovani. Questo dà molte possibilità per Suzuki per il futuro. Spero che tutto vada bene e che lo sviluppo della moto è buona e che Suzuki possa lottare per mondiale, sono capaci»

Kevin Schwantz ha avuto modo di esprimere la propria opinione anche sul futuro dream team Honda, con Marc Marquez e Jorge Lorenzo che dal 2019 saranno compagni. Queste le sue dichiarazioni sul tema tanto dibattuto «Sarà interessante vedere come andrà. Lorenzo andrà lì e fare la stessa che fa in ogni posto, cioè lavorare con metodo per sviluppare la moto come gli piace. Sono due stili completamente diversi. Honda dovrà sviluppare le loro moto in modo totalmente opposto. Honda ha il potenziale per farlo. Sarà interessante. Non vedo l’ora di vederli sulla stessa moto, vedere i loro tempi e vedere alla fine della stagione chi è più avanti».

 

Matteo Bellan