MotoGP, Andrea Iannone promuove il nuovo telaio Suzuki

Andrea Iannone

Test MotoGP Catalunya: Andrea Iannone promuove il nuovo telaio Suzuki.

Nel test del lunedì in Catalunya Andrea Iannone e Alex Rins hanno potuto contare ancora una volta sul supporto del collaudatore Sylvain Guintoli, già wild card nel GP dei giorni precedenti. Il team Suzuki Ecstar si è concentrato sul confronto del nuovo telaio e sulla sperimentazione di nuovi forcelloni, forcelle e sospensioni.

Anche se Andrea Iannone ha messo a segno solo 37 giri, con il suo miglior tempo di 1’39″020 si è piazzato secondo nella classifica dei tempi, mentre il compagno di box Alex Rins è finito in ottava posizione dopo aver completato ben 83 giri. Sylvain Guintoli ha invece guidato per 62 giri accontentandosi della ventunesima piazza. “Da quando al Mugello abbiamo provato un nuovo telaio, nel corso di un weekend di gara è sempre molto difficile confrontare i vecchi con i nuovi componenti. Lunedì abbiamo finalmente avuto più tempo per confrontare i diversi telai e il mio team ha fatto di nuovo un ottimo lavoro. Suzuki ha sempre avuto un ottimo telaio, ma ora la sensazione per il fronte è migliore. Il mio sguardo è diretto in avanti, continueremo a combattere”.

Le dichiarazioni di Rins e Guintoli

Lavoro di comparazione anche per Alex Rins che lavora sullo sviluppo della Suzuki GSX-RR anche in ottica 2019. “È stato sicuramente un test molto positivo, abbiamo provato un sacco di cose e abbiamo confrontato il vecchio e il nuovo telaio in carbonio. Nel pomeriggio abbiamo provato alcune nuove ali e teoricamente tutto sembra andare molto bene – ha spiegato lo spagnolo -. La sospensione ora supporta la stabilità in frenata, il che è molto utile per me. Siamo anche riusciti a migliorare i nostri tempi sul giro dello scorso fine settimana, quindi tutto sta andando molto bene in vista di Assen”.

Dopo l’incidente di domenica che l’ha costretto a rientrare ai box con largo anticipo, Sylvain Guintoli porta a termine una lunga giornata di test: “Siamo stati in grado di completare il nostro programma di test lunedì senza problemi, abbiamo testato alcune novità, come una nuova configurazione dell’elettronica e diverse forcelle. La moto ora è molto buona, specialmente dopo che sono tornato a distanze di sospensione più lunghe e ho ottenuto un feedback migliore dalla gomma anteriore”.