MotoGP Catalunya, Maverick Vinales: “Primi 10 giri da spazzatura”

Maverick Vinales
©Getty Images

MotoGP Catalunya, Maverick Vinales: “Primi 10 giri da spazzatura”

Nel GP di casa a Barcellona, ​​Maverick Viñales ha concluso al sesto posto, con 77 punti, lo spagnolo è terzo nel campionato del mondo. In Catalunya ha dovuto fare i conti con Cal Crutchlow e Dani Pedrosa nella lotta per il quarto posto, ma ancora una volta ha dovuto fare i conti con i limiti di una YZR-M1 in attesa di aggiornamenti.

La prima parte di gara è stata un disastro e ha condizionato l’esito del GP: “Non so più cosa fare”, ha dichiarato Viñales frustrato. “Uso lo stesso stile delle prove e poi salgo nell’impennata. Onestamente, i primi dieci giri della gara sono da mettere nella spazzatura. È così perché sono veloce come i migliori. Ho avuto una bella battaglia con Johann ma non penso che sia il posto giusto. Dobbiamo stare davanti, almeno vicino a Valentino, quindi c’è molto lavoro da fare di sicuro”.

Il problema del serbatoio pieno

Nel corso delle prove ha apportato alcune modifiche che gli hanno dato un feeling migliore, ma non è stato abbastanza. “Ho potuto frenare molto meglio. Con un serbatoio pieno è impossibile per me andare in moto, sono andato molto lontano e ho fatto scivolare le gomme. L’anno scorso ho avuto un feeling totalmente diverso sulla moto all’inizio della gara e nella prima parte della stagione Faccio del mio meglio e il massimo in ogni giro”, ha ammesso Maverick Vinales. “Dobbiamo ancora lavorare un po’ di più e essere più precisi sui cambiamenti che apportiamo.

Stamane si ritorna in pista nella speranza di trovare anche un piccolo dettaglio che possa fare la minima differenza: “È difficile testare cose nuove. Per prima cosa dobbiamo risolvere i miei problemi con la moto, quindi girare con un pieno nei primi giri… E’ molto strano. Dobbiamo continuare a lavorare. Abbiamo la possibilità di essere in testa al campionato, ma prima dobbiamo chiarire il mio problema nei primi giri di gara”.