Montezemolo: “Marchionne è geloso del passato Ferrari”

Luca Cordero Di Montezemolo (©Getty Images)

F1 | Montezemolo: “Marchionne è geloso del passato Ferrari”

Pur essendo trascorso ormai un po’ di tempo da allora, Luca Cordero di Montezemolo continua a rosicare per la brutale cacciata dal Cavallino subita nel 2014, nel momento e nella maniera in cui meno se l’aspettava e culminata con lo sgarbo finale nel mancato invito alla festa dei 70 anni del marchio sportivo. Intervenuto a Colonia in occasione dell’inaugurazione della “Collezione Michael Schumacher”, mostra aperta 7 giorni su 7 ad ingresso gratuito e contenente auto e memorabilia del campione di Kerpen, il dirigente 70enne, ha voluto tirare una bordata a colui che ha preso in mano le redini della Scuderia di Maranello, ma soprattutto che lo ha messo alla porta senza troppi complimenti.

Sono triste nel vedere che Sergio Marchionne sia così geloso del passato“, ha dichiarato quasi a sottolineare come dalla stagione del cambio della guardia la Ferrari non sia più stata in grado di vincere nulla di importante, almeno in F1. “Questo è un male, perché se si è gelosi del passato vuol dire che c’è qualcosa di strano. Sono davvero orgoglioso di quello che abbiamo fatto noi, con Michael, Ross Brawn e Jean Todt. Sono davvero felice di quanto abbiamo ottenuto”.

Con una certa cattiveria Monte ha quindi affondato il coltello sostenendo che per il bene del brand, la Rossa dovrebbe tornare a quagliare di più in pista anziché raccogliere le briciole lasciate da Mercedes e attualmente contese anche con Red Bull. “Il suo compito è restare al top. Spero che ora possa tornare a vincere, perché ne ha bisogno. Per la Casa il Circus è molto importante”. Infine sulla possibilità di rivederlo a bordo il boss di Italo NTV ha concluso: “Sono ancora in contatto con molte persone all’interno dell’azienda, nella vita a volte… Tuttavia dopo 24 anni fortunati e pieni di successi con Lauda, Schumacher e Raikkonen, 19 titoli mondiali ottenuti, mi sembra sufficiente“.

Chiara Rainis