Michele Pirro ritorna in pista: “Stavolta sarà veramente dura”

Michele Pirro
photo facebook

Michele Pirro ritorna in pista: “Stavolta sarà veramente dura”

Dopo lo spaventoso incidente nella FP2 al GP del Mugello, Michele Pirro è stato fortunato nella sfortuna. Anche se il collaudatore pugliese ha dovuto saltare la gara come wild card è già in piena fase di recupero dopo quell’impatto a 300 km/h. Vincitore del GP di Valencia 2011 in Moto2 e dal 2013 con Ducati, ha dovuto trascorrere in ospedale la notte tra sabato e domenica del GP del Mugello, dove gli è stata diagnosticata una grave commozione cerebrale, lividi nella zona del torace e allo stomaco e una lussazione della spalla destra.

A Imola per la terza gara del CIV

A distanza di due settimane la condizione di Michele Pirro è già migliorata significativamente. “La commozione cerebrale si è già attenuata”, ha detto il team manager Davide Tardozzi al GP di Barcellona. “Ma Michele si sta ancora lamentando del dolore alla spalla. Ci aspettiamo che lui collauda nuovamente con la MotoGP Ducati alla fine di giugno”. Per la prossima wild card bisognerà attendere Misano e infine Valencia, ma già nel prossimo week-end tornerà in gara con il Barni Racing Team per il terzo appuntamento dell’Elf Campionato Italiano Velocità, in programma il tra il 22 e il 24 giugno sul circuito di Imola.

In queste settimane Michele Pirro ha svolto un intenso programma al centro Fisiomedic di Cesena e ha ripreso molto presto ad allenarsi in bicicletta. Guida la classifica del campionato CIV Superbike a punteggio pieno avendo dominato le quattro manches corse fin qui. Ferrari lo segue staccato di venti punti, grazie ai quattro secondi posti. “Devo ringraziare il team Barni che, nonostante le mie disavventure, riesce sempre a farmi ritrovare la serenità e la voglia di andare in moto. Fisicamente sto recuperando e tornare in pista è quello che volevo. Questa volta sarà dura per davvero perchè non sarò certamente al 100% – ha concluso il pilota pugliese -, ma darò il massimo come sempre”.