MotoGP Catalunya, Iannone: “Ducati e Honda favorite”

Andrea Iannone (Getty Images)


MotoGP | Catalunya, Iannone: “Ducati e Honda favorite”

Dopo i proclami di podio del venerdì Andrea Iannone sembra aver cambiato idea. Il pilota di Vasto, quinto al termine delle qualifiche, ha infatti segnalato Ducati e Honda come le più probabili mattatrici della gara di domenica, una gara che secondo lui sarà influenzata dalla capacità di gestire le gomme.

“A Barcellona è sempre così. Molto dipende dagli pneumatici”, ha dichiarato. “Sarà una corsa molto dura e davvero tanto difficile. La moto che amministrerà meglio il consumo delle coperture, sarà quella che avrà più chance di vincere rispetto alle altre. Ducati ed Honda sono quelle messe meglio da questo punto di vista. Dopo metà gara bisognerà stare attenti perché potrebbero venire su anche le Ducati private. E’ una cosa che non va sottovalutata”.

In pratica, Suzuki fuori dai giochi. “Per noi dipenderà dalla temperatura”, ha analizzato. “Se è fresco come questa mattina, bene. Se è caldo come al pomeriggio invece andrà peggio. Il nostro problema è che non riusciamo a gestire le gomme. Quando calano, anche il passo diminuisce e diventa tutto più complicato. Il podio? Non è impossibile, ma realisticamente non è alla nostra portata“.

Infine The Maniac ha commentato l’esplosione di Jorge Lorenzo, al momento in stato di grazia sulla Desmosedici. “Anche io ho vinto quando ormai sapevo che sarei andato via da Borgo Panigale. Così non serve a niente. Quando è finita è finita. Penso che il mercato attualmente parta troppo presto. In Qatar c’è già chi firma i contratti. Pure a me è capitato ed è sbagliato perché bisogna darsi tempo a vicenda per capire bene le cose. A mio avviso bisognerebbe mettere una regola che autorizza solo una finestra di mercato di due mesi dopo la pausa estiva e basta”, ha concluso con un consiglio pur avendo già lui stesso già annunciato che dal 2019 correrà con l’Aprila.

Chiara Rainis