TT, Nuova tragedia sull’Isola di Man

Il Tourist Trophy continua a mietere vittime. Questa volta a lasciare la vita sui micidiali tornanti delle strade dell’Isola di Man è stato Dan Kneen. Come convalidato dagli organizzatore della manifestazione sportiva il tragico incidente è avvenuto mercoledì sera mentre il centauro stava effettuando le prove in vista della gara di Superbike.

Disarcionato dalla sua Tyco BMW il centuaro è deceduto nel corso del primo giro sul circuito di Mountain, lungo circa 60 km, all’altezza di Churchtown. Fermata con la bandiera rossa, la sessione è stata in seguito toccata da un altro episodio che avrebbe potuto avere un esito altrettanto terribile. Una macchina della direzione, che si stava recando sul luogo del sinistro, si è scontrata con una moto ferendo il pilota, il quale è stato immeditamente trasportato in ospedale con l’elisoccorso.

“Con dispiacere ACU Events Ltd deve confermare che Dan Kneen, di 30 annim originario di Onchan, Isola di Man, è morto a causa delle ferite riportate durante il turno di qualifiche delle SBK”, si legge sul comunicato ufficiale. “L’incidente è avvenuto a Churchtown durante la tornata d’apertura della sessione. Il decesso è stato constatato immediatamente sul posto. Dan aveva debuttato sul tracciato al Manx Gran Prix del 2008 e aveva vinto, caso unico nella storia dell’evento, in tre categorie: Junior, Newcomers C e Ultra Lightweight MGP. Lo scorso anno aveva ottenuto il suo primo podio nel TT tra le Superstock, terminando in terza posizione. Sempre nel 2017 registrò il giro più veloce sempre tra le Stock, mentre prima dell’evento aveva firmato una prestazione da record toccando i 212 km/h. ACU Events Ltd ci tiene a porgere le più sentite condoglianze oltre alla sua compagna Leanne, alla sua famiglia e ai suo tanti amici nella comunità delle corse su strada e oltre”.

Subentrato all’infortunato Ian Hutchinson in occasione dell’Ulster Grand Prix del 2017 Kneen aveva talmente impressionato la Tyco BMW salendo subito sul podio da vedersi confermato in squadra per la stagione successiva.

Chiara Rainis