Jorge Lorenzo Lin Jarvis
Jorge Lorenzo e Lin Jarvis (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

MotoGP, Lin Jarvis: “Lorenzo potrebbe tornare in Yamaha o smettere”

Quale sarà il futuro di Jorge Lorenzo? Sono in molti a domandarselo. Ormai scontato l’addio alla Ducati, che promuoverà probabilmente Danilo Petrucci dal team Pramac, e proprio in questo weekend del Mugello potremmo assistere a qualche annuncio ufficiale.

Per il pilota maiorchino si parla insistentemente di un possibile ritorno in Yamaha. Si è dapprima ipotizzato che potesse fare rientro tra i ranghi della casa di Iwata tramite il team Marc VDS, che dovrebbe divenire la nuova squadra clienti dopo l’addio di Tech3 per sposare il progetto KTM. Ma la struttura belga potrebbe anche uscire dalla MotoGP e in soccorso del cinque volte campione del mondo potrebbe arrivare il colosso malese Petronas, che costituirebbe un team Yamaha in cui farlo correre.

MotoGP, Lin Jarvis su Jorge Lorenzo in Yamaha

Lin Jarvis, managing director Yamaha, ha parlato ai microfoni di Sky Sport del futuro di Jorge Lorenzo. Non ha escluso un ritorno, ma neppure la possibilità che non continui a correre in MotoGP: «Vedremo se continuerà o meno, bisogna aspettare. Può anche essere che non continui, se non ci sono posti… Se la squadra Marc VDS non va avanti, ci sono due posti in meno. E poi ci sono già piloti Moto2 venuti in MotoGP con contratto per l’anno prossimo. Ci sono 4-5 posti in meno per i rider che ci sono ora in MotoGP».

Non si trova in una situazione semplice il pilota spagnolo, che immaginiamo voglia restare in MotoGP ed essere competitivo. Lin Jarvis prosegue così il suo discorso riguardante Lorenzo: «Comunque ufficialmente non è ancora fuori da Ducati, ma aspettiamo e vediamo cosa succederà. Quattro settimane fa ero sicuro che sarebbe andato in Suzuki, ma sembra che questo non succederà. Ora è in una posizione difficile. E’ abituato ad essere un factory rider, essere un pilota satellite è molto diverso. Sarà in Yamaha con una squadra clienti? Può essere…».

Chi ha la moto sicura anche per i prossimi due anni è Valentino Rossi, che al termine della sua carriera potrebbe anche decidere di mettere su un team proprio in MotoGP. Dopo averlo già fatto in Moto3 e Moto2, potrebbe avvenire il grande salto. A tal proposito Jarvis commenta: «Non so se vorrà fare il team principal oppure solo il proprietario con qualcun altro che gestisca le gare. Vedremo… Ma penso che lui abbia interesse a rimanere in questo mondo. Se lui farà la sua squadra saremo contenti, abbiamo spazio per farlo. Con Marc VDS stavamo parlando di un contratto di tre anni, prevedendo di poter fare più di quattro moto se Valentino farà il proprio team». Per adesso il Dottore pensa a correre…

 

Matteo Bellan