MotoGP, Vinales scontento in Yamaha: Forcada rischia?

Ramon Forcada e Maverick Vinales
Ramon Forcada e Maverick Vinales (©Getty Images)

MotoGP, Vinales scontento in Yamaha: Forcada rischia il posto?

Maverick Vinales non ha nascosto la propria delusione per come stanno andando le cose in Yamaha. Nel suo lato del box non si lavora come lui vorrebbe. Il fatto che a Le Mans nel 2017 abbia vinto e quest’anno sia giunto solamente settimo lo ha fatto innervosire.

Il circuito francese doveva essere adatto a lui e alla M1, ma il risultato è stato deludente. In qualifica ha dovuto vedere Johann Zarco prendersi la pole position con la moto del team cliente Tech3 e poi in gara ha visto Valentino Rossi riuscire a conquistare il podio. Dopo l’ottimo secondo posto di Austin sembrava intravedersi la luce in fondo al tunnel, ma tra Jerez e Le Mans sono arrivati due settimi posti. Adesso arriva il Mugello, dove un anno fa fu secondo. E ci sono tante incognite.

MotoGP, divorzio tra Vinales e Forcada in Yamaha?

Maverick Vinales non ha nascosto il fatto che il suo team sta probabilmente lavorando meno efficacemente rispetto a quello di Valentino Rossi. Lo spagnolo lavora e spesso cerca di essere positivo, ma se al Mugello dovesse arrivare un altro risultato negativo sarebbe un’ulteriore botta per lui. La cosa incredibile, comunque, è che è secondo nella classifica mondiale MotoGP a 36 punti da Marc Marquez. Ad una e tre lunghezze dietro ha Johann Zarco e Valentino Rossi, compagni di marca. Ovviamente pesano i due zeri di Andrea Dovizioso su Ducati.

Intanto dalla Spagna rivelano che Vinales si sarebbe mosso per trovare un nuovo capo-tecnico che sostituisca Ramon Forcada, uomo di esperienza che in passato ha lavorato e vinto con Jorge Lorenzo. Lo rivela Motofan.com. Sembra che Maverick abbia per adesso ottenuto due rifiuti dalle persone contattate. In ogni caso c’è tensione nel box, anche perché al pilota non sono piaciute certe dichiarazioni recenti di Forcada. Dovranno essere bravi Maio Maregalli e Lin Jarvis a gestire al meglio la situazione. Bisogna lavorare uniti e sereni per uscire da queste difficoltà. L’appuntamento del Mugello potrebbe peggiorare tutto, se arrivassero nuove delusioni. E’ comunque possibile che si vada avanti senza cambiamenti interni fino a Barcellona, quando poi ci sarà il test post-gara in cui Yamaha dovrebbe portare importanti aggiornamenti al fine di effettuare finalmente l’attesa svolta.