Sebastian Vettel: “Ricciardo inavvicinabile”

Sebastian Vettel (©Ferrari Twitter)

F1|Sebastian Vettel: “Ricciardo inavvicinabile”

In cuor suo sperava di fare di meglio ed invece Sebastian Vettel è arrivato nella stessa posizione da cui era partito. Secondo al termine di un GP di Monaco davvero scarso di emozioni. E pensare che per un po’ il tedesco della Ferrari ci aveva creduto alla possibilità di fare il colpaccio approfittando dei problemi di motore apparsi sulla Red Bull di Ricciardo, ma alla fine ha dovuto cedere al volere delle dea bendata che nel 2018 ha deciso di premiare il sorridente australiano.

“Non è stata una gara particolarmente avvincente”, ha confidato al termine il #5. “Quando alla radio mi hanno comunicato che Daniel aveva qualche noia alla power unit ho provato a spingere e ad avvicinarmi, ma non c’è stato verso. Ho tentato all’uscita del tunnel in un paio di occasioni utilizzando il DRS, ma nonostante tutto la RB14 si è dimostrata nettamente più forte in termini di performance delle gomme”.

Pur mostrando una certa dose di buona volontà nella caccia al driver di Perth, il campione di Heppenheim si è trovato davanti ad un’altra ostacolo che ha definitivamente bloccato la sua fame di prima posizione. “Quando è stata attivata la Virtual Safety Car sono stato rallentato dalla McLaren e quindi ho perso altro tempo”, ha raccontato il 30enne. “Sinceramente speravo di riuscire a mettere un po’ più di pressione a Ricciardo, ma non è andata così”.

Infine a proposito del prossimo appuntamento iridato in programma fra due settimane sul circuito canadese di Montreal Seb ha cercato di mostrarsi ottimista. “Quella del Canada è una pista differente. Innanzitutto dovrebbe garantire più sorpassi. In termini di scelta pneumatici avremo a disposizione le medesime mescole del Principato. Staremo a vedere, comunque a mio avviso saremo tutti vicini”, ha quindi concluso.

Dopo sei round disputati Vettel occupa il secondo posto con 96 punti contro i 110 di Lewis Hamilton.

Chiara Rainis