Verstappen ancora Versbatten: “Mi sono distratto”

Max Verstappen (Red Bull Twitter)

F1| Verstappen ancora Versbatten: “Mi sono distratto”

Non c’è gara che Verstappen non combini qualcosa, di conseguenza non poteva andargli liscia su un circuito così probante a causa delle barriere super vicine come quello di Montecarlo. Questa volta però il fattaccio non è capitato in corsa, visto che non si è ancora disputata, bensì durante le ultime prove libere, quando nei minuti conclusivi, l’olandese è andato a finire secco secco contro il guard rail della Piscina. Un botto clamoroso quanto violento che ha mandato ko l’anteriore della sua Red Bull e non solo. Riportata immediatamente ai meccanici la RB14 è stata analizzata con diagnosi definitiva del danneggiamento del cambio.

Pausa pranzo saltata per loro e lavoro alacre per tentare una sostituzione al volo che non è riuscita, mentre Max è rimasto lì in attesa per tutta la prima fase delle qualifiche nella speranza che accadesse il miracolo, poi non avvenuto con ovvia rinuncia a partecipare alla caccia alla pole.
Una brutta notizia, considerato che chi non partecipa alla sessione, è costretto a partire ultimo, accompagnata da quella della penalità dovuta alla modifica della parte rovinata.

“Non è bello che sia successo, ma sono cose che possono capitare”, si è giustificato alla fine Mad Max. “Peccato perché stavo migliorando di 3 decimi rispetto al giro precedente, ma mi sono distratto un attimo e forse ho girato un po’ troppo in anticipo”.

“Adesso vedremo come fare qualche passo avanti. Per il resto non so che dire. Fare previsioni è impossibile considerato che su questa pista i sorpassi sono difficili. Speriamo perlomeno di divertirmi”, ha aggiunto il 20enne bersagliato dalla stampa accorsa in gran numero nella Energy Station. “Monaco ogni anno regala GP differenti, quindi mi auguro di avere un po’ di fortuna”.

Infine con tono pungente Verstappen ha risposto a chi gli chiedeva quale fosse stata la reazione della squadra. “I ragazzi sono con me. Si vince e si perde assieme. Anch’io nel 2017 avevo dovuto accettare i problemi al motore che mi hanno costretto a diversi ritiri…”.

Chiara Rainis