Ancelotti ha firmato, arriva l’ufficialità!

 

 

 

Carlo Ancelotti è ufficialmente il nuovo allenatore del Napoli. Lo ha comunicato il presidente Aurelio De Laurentiis postando una fotografia sul sito ufficiale, che subito dopo è andato offline, probabilmente per l’eccessivo traffico. In effetti la notizia di Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Napoli è davvero una di quelle bombe di mercato che infiammano un’estate intera. Dopo un lungo tira e molla con Sarri, poi liquidato con uno scarno tweet di De Laurentiis, alla fine una trattativa fiume nata ieri sera e conclusasi esattamente alle 19.35 del 23 maggio, quando il Napoli ha pubblicato il comunicato che, accompagnato ad una fotografia di Ancelotti e De Laurentiis che si stringono la mano sorridenti, recita così: “Il Calcio Napoli è lieto di annunciare di aver definito un accordo con l’allenatore Carlo Ancelotti avente ad oggetto la guida tecnica della Prima squadra per le prossime tre stagioni e quindi a partire dal 2018-2019”.

Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Napoli: le cifre del contratto

E così ora è ufficiale: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli. Trattativa lunga ma molto pragmatica, che in una manciata di ore ha portato all’accordo fra le due parti e a un sodalizio che, secondo contratto, durerà fino al 2022. Contratto di tre anni, con stipendio che dovrebbe essere intorno ai 6-6,5 milioni all’anno, compresi bonus legati al raggiungimento di alcuni obiettivi, fra cui lo scudetto e qualche buon piazzamento europeo. Alle 18 il tweet di De Laurentiis che chiude in pochi caratteri il rapporto triennale con Sarri: “Ringrazio Maurizio Sarri per la sua preziosa dedizione al Calcio Napoli che ha permesso di regalare alla città e ai tifosi azzurri in tutto il mondo prestigio ed emozioni, creando un modello di gioco ammirato ovunque e da chiunque. Bravo Maurizio”. Poi l’annuncio che tutti aspettavano: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli.