Mercedes contro Ferrari, ecco la risposta della FIA

Ferrari e Mercedes (©Getty Images)

F1| Mercedes contro Ferrari, ecco la risposta della FIA

Che la Ferrari sia diventata più competitiva rispetto allo scorso anno proprio non sta andando giù alla Mercedes e difatti il team tedesco non perde occasione per creare un’aurea di dubbio attorno alle prestazioni rosse. ultima sollecitazione effettuata, quella al direttore di gara Charlie Whiting a proposito dell’olio utilizzato. Nella fattispecie, Chris Jilbert, ingegnere delle Frecce d’Argento attivo nel quartier generale di Brixworth, ha domandato alla Federazione Internazionale se l’olio del sistema di sovralimentazione deve sottostare al regolamento sul consumo complessivo di lubrificante che è pari a 0,6 kg per 100 km, un vincolo introdotto in questo campionato per impedire alle scuderie d’incrementare la potenza con degli additivi.

“Ad eccezione dei fluidi utilizzati nei circuiti di raffreddamento dell’ERS e dell’olio usato nel sistema idraulico che fa funzionare gli attuatori della power unit, tutti gli oli utilizzati devono conformi all’articolo 20?”, uno stralcio della missiva inviata al delegato FIA.

“Tutti gli oli utilizzati nel motore devono essere conformi all’articolo 20 del Regolamento Tecnico di F1 e il turbocompressore è considerato parte del propulsore”, la risposta del britannico.

E’ evidente, insomma, che a Stoccarda lo stato di forma in crescendo del Cavallino abbia destato preoccupazione. Addirittura, in tempi recenti, il capo del reparto PU Andy Cowell aveva parlato di una sorta di party mode di Maranello per la qualifica, che però si dissolve in corsa. Dichiarazioni in fin dei conti giustificabili considerato che nel 2017 nessuno o quasi sembrava in grado di battere Lewis Hamilton il sabato pomeriggio, mentre fino sono state già tre le occasioni che hanno visto Sebastian Vettel firmare il miglior crono valido per la partenza al palo.

Di certo in Mercedes hanno già cominciato a mettere le mani avanti in ottica weekend di Monaco sostenendo come la Scuderia, nella passata edizione in prima fila con entrambi i piloti, sarà senz’altro al top, mentre loro, meno confidenti sui tracciati cittadini, saranno la terza forza in campo.

Chiara Rainis