Suzuki su Joan Mir. Il pilota ammette: “Voglio la MotoGp”

Joan Mir
Joan Mir (©Getty Images)

Suzuki vicina a Joan Mir? Davide Brivio pensa al pilota della Moto2 e lui ammette che vuole il prima possibile la MotoGP

Lo scorso fine settimana Davide Brivio non ha nascosto che Joan Mir sia uno dei piloti inseriti nella lista dei possibili futuri compagni di Alex Rins alla Suzuki. Con lui ci sono anche Andrea Iannone e Jorge Lorenzo. Il nome dovrebbe essere annunciato prima del Mugello. I profili dei tre candidati sono molto diversi. Da un lato c’è Lorenzo che rappresenta il top della categoria, con i suoi tre titoli in MotoGP. Iannone è un pilota veloce e conosce la Suzuki ma una sua conferma non appare così certa, mentre Mir è un pilota con un grandissimo potenziale e un futuro roseo. Le pretese economiche di Lorenzo e l’atteggiamento con cui ha affrontato la trattativa hanno raffreddato le possibilità di vedere lo spagnolo in Suzuki, mentre l’opzione Mir ricorda molto gli ingaggi in passato di Maverick Vinales e dello stesso Alex Rins.

Mir vuole la MotoGp, la Suzuki pensa al suo ingaggio

L’unico problema che si potrebbe creare è quella di formare una coppia di piloti che non ha la giusta esperienza per competere in campionato e per sviluppare al meglio la moto. Inoltre l’arrivo di Mir dipende anche dalla risoluzione del suo contratto con Honda. Lo stesso pilota ha ammesso: “Se avessi un’offerta da parte della MotoGP, vorrei andarmene … Sì, la mia priorità è essere un pilota di MotoGP. Prendere le giuste decisioni è importante. Sia in MotoGP o nel resto delle categorie. Non escludo di vincere il titolo perché se manteniamo questa progressione possiamo farcela. In ogni gara stiamo diventando più forti. Le mie sensazioni quando sono in pista stanno migliorando e sono le stesse che ho provato l’anno scorso con la Moto3. Quindi, perché non pensare al titolo? … Al momento penso che il potenziale sia ancora molto buono. Vorrei che il mio periodo in Moto2 fosse breve. Vorrei attraversa questa categoria il più presto possibile, come sto facendo ora. Se arriva un’offerta dalla MotoGP vorrei accettarla”