Mercedes ansiosa prima di Monaco: “Siamo preoccupati”

Lewis Hamilton, Mercedes (©Getty Images)

Pur venendo da un weekend di Barcellona da dominatori assoluti e viaggiando solitari in vetta ad entrambe le classifiche gli uomini Mercedes hanno rivelato di tremare al pensiero del fine settimana di Monaco che si appresta ad arrivare. Il motivo? Lo scarso feeling del mega motore tedesco sulle strade più glamour della stagione, a differenza dell’agio di quello meno potente targato Ferrari e Renault, come dimostrato dall’esito della passata edizione quando a vincere era stato Sebastian Vettel, mentre Bottas aveva chiuso in quarta posizione ed Hamilton in settima.

Siamo terribilmente preoccupati”, ha dichiarato il boss generale di Stoccarda Toto Wolff. “Abbiamo già avuto prova che ci sono piste che si adattano maggiormente alla nostra auto ed altre che per qualche ragione ci sono avverse. E’ molto difficile cancellare il DNA di una macchina, dunque va riconosciuto che nel Principato, a Budapest e a Singapore anche lo scorso anno abbiamo fatto performance al di sotto dei nostri standard. Sarà dunque una bella sfida il prossimo weekend, anche se la W09 è meno diva della W08 e si comporta meglio”.

Un po’ di tensione

In ansia quanto il suo capo anche il leader della generale Ham. “A Monaco sarà complicato battere la concorrenza. Considerato quanto è stato competitivo Daniel Ricciardo nell’ultimo settore in Spagna che era tutto downforce, c’è da immaginarsi che sarà davvero rapido. Lo stesso scenario si presenterà a Montreal dove è piuttosto dura mandare in temperatura le gomme. Non penso, quindi che avremo vita facile come al Montmelo”.

Altrettanto convinto della maggior forma dei diretti rivali, scuderia energetica in primis, pure Valtteri. “Non è semplice fare previsioni dato che le prestazioni sono state tutte molto vicine finora. Di certo non sarà una passeggiata per noi, mentre le Red Bull non dovrebbero avere problemi trovandosi alla perfezione sui layout tortuosi. Anche la Rossa, che era partita dalla pole nel 2017 va tenuta d’occhio. Incrociamo le dita e speriamo in un weekend positivo e in una buona qualifica che in questo caso è essenziale”.

Chiara Rainis