Facebook Marketplace: la compravendita social arriva anche in Italia

Facebook lancia la sfida ai grandi portali della compravendita online lanciando, anche in Italia, Marketplace, una sezione del social network in cui è possibile inserire annunci di vendita e acquistare con trattative private (Facebook non guadagnerà nulla dalle vendite degli articoli).

Come funziona Marketplace

Facebook Marketplace è molto semplice e intuitivo, non richiede di scaricare un’altra app, ma è disponibile nell’applicazione di Facebook iOS, Android e da browser. Da pc basta connettersi all’indirizzo facebook.com/marketplace e cliccare su «Vendi qualcosa»: aggiungi un titolo (ossia cosa vendi), il prezzo, la città, scegli la categoria, aggiungi una foto e volendo anche una descrizione più dettagliata dell’articolo che si mette in vendita. Su Facebook Marketplace è possibile trovare di tutto, dall’abbigliamento alle TV, dalle auto agli oggetti più disparati. E sono in vigore le leggi valide per gli altri colossi della compravendita online, come il divieto di vendere e comprare droga, armi, animali e, in generale, oggetti illegali.

Quando Marketplace fu lanciato il 3 ottobre scorso in alcuni paesi, tra cui Stati Uniti, Canada e Australia, Facebook ha avuto dei problemi a bloccare la vendita di certi articoli illegali, ma ora il problema è stato risolto e il social network ha chiesto scusa, anche se bisogna precisare che non tutti quelli che hanno provato a vendere cose illecite ci sono riusciti. Se si riscontra un problema con una persona o un articolo presente in un annuncio basta segnalarlo a Facebook con il link «Segnala» nella pagina dell’articolo o nel profilo Marketplace del venditore o dell’acquirente. Per poter acquistare e vendere su Marketplace è necessaria la maggiore età. Una volta scelto il prodotto da acquistare ci si mette d’accordo con l’offerente attraverso la chat di Messenger per trovare un accordo. Non c’è dunque transazione di denaro sulla piattaforma.