MotoGP Le Mans, Qualifiche: tempi e griglia di partenza

Johann Zarco
Johann Zarco (©Getty Images)

MotoGP Le Mans, Qualifiche: tempi e griglia di partenza.

Nella Q1 sfida a tre tra Cal Crutchlow, Dani Pedrosa e Danilo Petrucci, ma il pilota britannico rimedia una brutta caduta che gli impedisce di dare l’assalto al tempo nelle fasi finali. Per lui 13esima piazza in griglia di partenza e una botta all’anca che non dovrebbe compromettere il week-end di gara. “Sta discretamente bene, non ha battuto la testa, ha dolore all’anca, lo portano all’ospedale più vicino per accertarsi non ci sia nulla di grave”, ha spiegato Lucio Cecchinello a Sky Sport.

Tempi e dichiarazioni dopo la Q2

Nella Q2 Valentino Rossi e Maverick Vinales ancora in difficoltà nel portare a temperatura le gomme, mentre Johann Zarco piazza subito un “signor tempo” in 1’31″185 che gli vale la pole. Le due Honda ufficiali scelgono una media all’anteriore in quanto portano più carico davanti e Marc Marquez, impressionante nel primo settore, firma uno strepitoso 1’31″293, che gli vale la prima fila insieme a Danilo Petrucci: il pilota Pramac si mette alle spalle i due ducatisti ufficiali e potrebbe voler dire molto in chiave contrattuale.

Seconda fila per Andrea Iannone, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Nona piazza per Valentino Rossi che divide la terza fila con Jack Miller e Maverick Vinales. Dani Pedrosa, Tito Rabat e Aleix Espargarò in quarta fila.

Adrenalina a mille per il pole-man Johann Zarco che conquista un ottimo risultato davanti al pubblico di casa: “Grandissima sensazione, emozione davvero incredibile… Sicuramente volevo la pole, ma soprattutto volevo andare bene sulla moto, non avrei mai pensato di andare così bene – ha ammesso a Sky Sport -. Devo approfittare di questo momento, quando facciamo uno step avanti sul setting sento che mi aiuta con le gomme nuove e usate e questo è molto positivo per la gara”.

“Tutti che mi dicono sta’ tranquillo, io sto tranquillo normalmente figuriamoci oggi”, ha scherzato Danilo Petrucci a Sky Sport. “Sono contento perchè stamattina c’era una gran potenziale però ho fatto un bel giro con le gomme usate, ho messo quella nuova ma ho fatto fatica a metterle insieme. Oggi pomeriggio abbiamo trovato qualcosa che ci è servito, non è facile fare la prima fila venendo su dalla Q1, devi gestire le gomme, però sono contento perchè ci voleva e ci vuole una bella gara domani. Ho imparato che in MotoGP non bisogna mollare mai”.

1
J. ZARCO
1:31.185
2
M. MARQUEZ
+0.108
3
D. PETRUCCI
+0.196
4
A. IANNONE
+0.269
5
A. DOVIZIOSO
+0.368
6
J. LORENZO
+0.405
7
J. MILLER
+0.498
8
M. VIÑALES
+0.599
9
V. ROSSI
+0.715
10
D. PEDROSA
+0.839