Marc VDS: licenziato Bartholemy, Montiron nuovo team manager

Michael Bartholemy
Michael Bartholemy

MotoGP | Marc VDS: licenziato Bartholemy, Montiron nuovo team manager.

Cosa succede nel team Marc VDS? Le notizie sono ancora poche, ma di certo Luca Montiron ha preso il posto di Michael Bartholemy nel ruolo di team manager della squadra belga. Dopo due settimane turbolente il nuovo team principal Luca Montiron ha fornito notizie interessanti a Speedweek.com

Luca Montiron è arrivato venerdì pomeriggio a Le Mans con il boss del team Marc van der Straten e l’avvocato svizzero Karim S. Ramadan dello studio legale Bonnant & Associés con un jet privato Marc VDS. In serata i membri del team sono stati informati per iscritto che Bartholemy è stato sollevato dalla sua posizione. E’ stato addirittura ordinato al precedente team manager un divieto di accesso al boxe che qualora non fosse rispettato provocherebbe gravi consueguenze penali nei confronti dell’ex manager.

Situazione confusa nel team di van der Straten

Anche se la situazione è un po’ confusa, Marc van der Straten e Luca Montiron concordano sul fatto che la calma ritornerà dopo due o tre gare. Attualmente, tutti i trasferimenti bancari delle società interessate dal 2010 ad oggi sono controllati e analizzati. Riguarda società svizzere e belghe e queste indagini dureranno un po’. “Il team sta lavorando e continuerà a lavorare in futuro. Ci aspettiamo che tutto il team funzioni come se avessimo una situazione normale. E questa normalità tornerà presto, penso”, ha detto Montiron.

I semirimorchi e l’hospitality sono stati costruiti e affittati da Bischoff + Scheck in Germania, i costi di leasing sono a carico di van der Straten, quindi niente è da temere a riguardo. A causa dell’addio del direttore della comunicazione Ian Wheeler, i canali di informazione di Marc VDS sono attualmente incolti. Ma gli sponsor Estrella Galicia 0.0 e Total sono dalla parte di Marc VDS. “Questo progetto ha funzionato molto bene finora, perché Marc VDS ha costantemente versato denaro e c’è una collaborazione con sponsor aggiuntivi come Estrella e Total”, ha aggiunto il nuovo team manager. Intanto proseguono le trattative con Suzuki e Yamaha per scegliere con chi andare dal prossimo campionato di MotoGP.

Il comunicato di Michael Bartholemy

L’ex team manager Bartholemy ha diramato un comunicato che riportiamo qui di seguito. “Martedì 15 maggio mi è stato notificato dagli avvocati del signor Marc van der Straten che il contratto che esiste tra noi è stato concluso con effetto immediato. Questa notifica è arrivata dopo le accuse mosse contro di me durante il weekend del Gran Premio di Spagna a Jerez. Queste accuse hanno indicato vari importi, compresi tra 10 e 15 milioni di euro. Alla fine sono stati richiesti dal signor van der Straten solo le fatture per un totale di meno di 24.000 euro, che abbiamo fatto immediatamente, fornendo tutti i dettagli di ogni pagamento. Pertanto non vi erano motivi giuridici per la risoluzione e ho contestato immediatamente tale risoluzione unilaterale.

Ciò che è chiaro è che, data l’attuale situazione legale, le azioni del signor Marc van der Straten sono al tempo stesso irragionevoli e inaccettabili. Nonostante ciò, siamo stati disponibili a trovare un accordo con il signor Marc van der Straten che ci consenta di concludere amichevolmente la collaborazione tra di noi. Abbiamo presentato una serie di opzioni per una risoluzione, tutte respinte dal signor van der Straten. In nessun momento abbiamo ricevuto alcuna indicazione seria da parte del signor van der Straten su come questo conflitto possa essere risolto.

Di conseguenza il conflitto stava minacciando di intensificarsi significativamente. Per questo motivo ho preso la decisione di lasciare il team per la durata del weekend del Gran Premio di Francia a Le Mans… Spero che la soluzione del conflitto trovi una soluzione accettabile per entrambe le parti. Se ciò non è possibile e dobbiamo fare affidamento su un tribunale per decidere l’esito di questo conflitto, sono fiducioso che sarò esonerato”.