Dramma in auto: dimentica la figlia, muore bimba di un anno

Dramma in auto: dimentica la figlia, muore bimba di un anno

Non è la prima volta che accade e purtroppo non sarà neanche l’ultima. Una bambina di quasi un anno è stata dimenticata in auto da suo padre ed è morta per asfissia. L’uomo lavora a San Piero a Grado, in provincia di Pisa. Ieri mattina avrebbe dovuta accompagnarla in asilo prima di recarsi al lavoro, ma l’ha dimenticata in auto e, dopo diverse ore nell’abitacolo sotto il sole, davanti allo stabilimento industriale dove l’uomo lavora, la piccola non ha retto.

L’ingegnere quarantenne aveva dimenticato di portarla all’asilo nido come ogni mattina. Lei si era addormentata sul seggiolino posteriore dell’auto e quando l’uomo è sceso era convinto, per forza di abitudine, di aver ottemperato alla sua mansione quotidiana. A dare l’allarme è stata la moglie quando, intorno alle 15, si è recata all’asilo e non ha trovato la piccola. Pochi minuti dopo, nel parcheggio dell’azienda dove lavora il marito, è scoppiata la tragedia. Inutile l’arrivo dei soccorsi, di polizia e carabinieri: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare la morte della bambina.

Il padre, di origine grossetana, si era trasferito a Pisa per motivi di studio, dove si è laureato in ingegneria, e vi è rimasto per lavoro. E’ una persona molto stimata e militante del Pd locale, dove ha ricoperto il ruolo di segretario di un circolo. La bimba morta, che avrebbe compiuto un anno tra pochi giorni, è la secondogenita della coppia. Adesso la Procura di Pisa ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, dove il padre è indagato. Il magistrato di turno ha disposto accertamenti sulla salma della piccola.