Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

MotoGP Le Mans, Marc Marquez: “Sorpreso. Dovizioso unico veloce su Ducati”

Marc Marquez ha cominciato in maniera decisamente positiva il weekend del Gran Premio di Francia 2018 MotoGP. FP1 conclusa al primo posto ed FP2 al secondo, ma stampando il tempo con gomma hard al posteriore.

Il leader della classifica generale, reduce da due vittorie consecutive ad Austin e a Jerez, è in palla pure a Le Mans. Solitamente il tracciato francese non è uno dei migliori per lui e Honda, però pare che nel 2018 il pacchetto sia più forte. La RC213V del 2018 con il fenomeno di Cervera in sella si adatta ovunque. Questo è un problema per la concorrenza.

MotoGP Le Mans, Marc Marquez dopo le Prove Libere

Marc Marquez ha parlato, come di consueto, dopo la prima giornata di Prove Libere MotoGP. Questi i suoi primi commenti in merito a quanto fatto oggi sul tracciato di Le Mans: «E’ stata una sorpresa – riporta Motorsport -, perché noi di solito soffriamo qui. Nel pomeriggio abbiamo fatto bene, perché ci siamo concentrati sulla gara e la cosa positiva è che alla fine abbiamo fatto il tempo con la gomma posteriore dura».

Infatti lo spagnolo ha impressionato per aver realizzato il miglior crono con il pneumatico dietro hard. Ha svolto un buon lavoro pensando pure alla gara, serve un buon passo per arrivare almeno a podio. E lui sembra avere tutte le carte per poter fare quello e magari giocarsi anche la vittoria, seppur mantenga un profilo basso e non si sbilanci affatto: «Non credo che siamo davanti – spiega Marquez -. Mi sento come nel 2014, ma ora il livello dei rivali si è fatto più alto».

Il suo maggior avversario nella lotta per il titolo mondiale MotoGP è Andrea Dovizioso, distante 24 punti nella classifica generale e fresco di rinnovo contrattuale con Ducati. Sull’argomento il rider del team Repsol Honda ha affermato: «Era logico che la Ducati rinnovasse Dovi, sarebbe stato un errore lasciarlo scappare. Se fossi stato la Ducati, l’avrei rinnovato a gennaio, perché è l’unico veloce con quella moto».

Sicuramente Dovizioso concorda con Marc. Anche lui avrebbe voluto sbrigare prima la questione del prolungamento del contratto. Ha fatto capire che avrebbe preferito una trattativa gestita diversamente da parte dei vertici di Borgo Panigale. Alla fine l’accordo è arrivato ed è la soluzione migliore per le parti. Si era parlato anche di un possibile ritorno del forlivese in Honda nel team Repsol, però ciò non si è concretizzato.

Marquez, probabilmente, avrà ancora Dani Pedrosa come compagno nel box. Il campione del mondo in carica MotoGP è comunque contento del suo pacchetto. E ci sono anche novità aerodinamiche testate tra Jerez e Mugello che sono state portate a Le Mans: «Abbiamo omologato la nostra nuova carena per poterla utilizzare qui – riporta Speedweek -. Altre varianti non sono consentite per questa stagione. Potremmo metterla alla prova qui domani. La nuova aerodinamica è diversa, è diversa da quelle precedenti. Porta vantaggi in alcune aree. Consente meno impennate. Questa carena può portare benefici su questo cicuito, perché sopprime le impennate. Con i due attuali pacchetti Aero siamo pronti per tutte le piste, per quelle veloci e per quelle lente».

 

Matteo Bellan