Moto GP, Andrea Dovizioso: “Miller e Petrucci in pole per affiancarmi”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (foto Ducati)

Andrea Dovizioso conferma l’avvenuta firma. Ha rinnovato con la Ducati ed è pronto a vincere in questo 2018.

Una lunga trattativa che ha portato infine all’accordo per il rinnovo di contratto. Andrea Dovizioso resta alla Ducati e intende confermare quanto di buono fatto nel 2017.

Nessun divorzio tra Andrea Dovizioso e la Ducati. La storia d’amore tra il pilota nostrano e la casa italiana proseguirà, almeno per altri due anni. Tutto ciò che mancava erano i dettagli, concordati nelle ultime ore, con Dovizioso che ha firmato fino al 2020. Restando fino al termine dell’accordo siglato, sarebbero otto gli anni con il team di Borgo Panigale ma, dopo quanto mostrato nel 2017, era inevitabile un adeguamento dell’ingaggio. Il progetto Ducati ruota ora più che mai intorno a lui, che ha voglia di vincere, ripagando la fiducia ottenuta.

Ducati, Dovizioso conferma il rinnovo

Nel corso della conferenza stampa Dovizioso ha confermato il rinnovo di contratto e parlato del proprio futuro, commentando inoltre alcune voci di mercato: “Il 2017 è stato strepitoso ma non basta. Vogliamo fare di più e per questo abbiamo deciso di dar seguito a questo matrimonio. Il risultato si è subito visto in pista, dov’ero più rilassato, chiudendo in testa”.

Dovizioso sembrava a un passo dalla Honda, con i fan Ducati pronti a insorgere in caso di eventuale tradimento: “La trattativa per il rinnovo non è stata facile, e nelle ultime settimane ho avuto un po’ d’ansia. Inoltre è stata dura dire di no alla Honda. Nuovo pilota? Non sono il tipo che pone veti o impone obblighi. Dico ciò che penso, ma la scelta finale sarà della Ducati. In questo momento credo che Miller e Petrucci siano in pole per affiancarmi. Non sarebbe un problema però anche se dovesse restare Lorenzo”.

Una sorta di annuncio indiretto quello di Dovizioso, che mantiene toni pacati, ma lascia capire come sia lui il vero pilota al centro del progetto. La Ducati punta su di lui e Jorge Lorenzo dovrà trovarsi un nuovo box dove parcheggiare la propria moto.