F1 Spagna, Sebastian Vettel: “Confusione con le gomme”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 GP Spagna: Sebastian Vettel sfiora la pole per 132 millesimi.

Sebastian Vettel deve accontentarsi della terza posizione in griglia di partenza nel GP di Spagna. Le nuove gomme Pirelli hanno agevolato l’avvicinamento delle Mercedes alle posizioni di vertice, ma la Ferrari era ad un soffio dalla pole, solo 13 centesimi. “Non ero contento della mia prima manche nell’ultima sessione di qualifiche, quindi ho frenato alla prima curva, poi il giro è finito. Al secondo tentativo, mi sentivo molto meglio in macchina, non lo sapevo adesso, dove avrei potuto guidare molto più velocemente. Sono arrivato all’ultima curva, ho tagliato il traguardo e ho guardato la classifica, il mio nome non era in alto, peccato. Sapevo che le Mercedes qui erano forti, ma aspettiamo domani”.

Sebastian Vettel non ha montato le super soft Pirelli, ma la mescola morbida: “Lavorare con le gomme è un po’ strano questo weekend. Le differenze tra le mescole non sono grandi come dovrebbero essere. Ho trovato l’equilibrio con il Pirelli giallo notevolmente più piacevole. Quindi ho optato per il passaggio da super soft a soft… Lavorare con le gomme può essere abbastanza confusionale. Ma praticamente tutti hanno lo stesso problema. Penso solo che sia strano: ci sono così tanti soldi e lavoro da spendere per la progettazione e la costruzione di queste fantastiche auto da corsa, e poi ti ritrovi con le gomme che nessuno sa come comportarsi… In termini di pneumatici, le cose possono cambiare completamente da un giorno all’altro, a volte anche da un allenamento all’altro. È bello se puoi fare tutto di fila. Se non puoi gestirlo, è estenuante”.

Se il tedesco della Ferrari non può ritenersi insoddisfatto, regna un certo malumore per Kimi Raikkonen, che ha deciso anche lui di puntare sulle gomme con banda gialla: “Sono state delle qualifiche complicate, quindi abbiamo cercato di fare qualcosa di diverso… No, non sono contento”.