Kimi Raikkonen: “Mi aspetto una qualifica combattuta”

Kimi Raikkonen (©Getty Images)

F1| Kimi Raikkonen: “Mi aspetto una qualifica combattuta”

Non è iniziato come avrebbe voluto e dovuto il weekend catalano di Kimi Raikkonen. In particolare il finlandese della Ferrari è stato costretto a concludere anzitempo le libere 2 a causa di un problema per il momento non ancora identificato alla power unit dopo essere finito qualche attimo prima nella ghiaia, in uno dei tanti errori che abbiamo visto commettere dai piloti nelle due sessioni finora disputate. Ciò nonostante il campione 2007 si è dichiarato abbastanza ottimista per il proseguimento del fine settimana in quanto convinto che in qualifica i big saranno tutti vicini.

Non sappiamo ancora cosa è successo“, ha spiegato alla fine ai microfoni di Sky Sport HD, il 38enne, comunque sesto al termine del turno così come in quello mattutino. “C’è stato un guasto che mi ha costretto a fermarmi, ma dobbiamo ancora capire esattamente di cosa si tratti”. Capace di segnare riscontri interessanti e alla fine staccato da poco più di mezzo secondo, a differenza di Sebastian Vettel, piuttosto euforico e certo dell’utilità degli aggiornamenti, Iceman non ha voluto fare proclami sulla bontà delle novità, la più visibile, ricordiamo è quella degli specchietti retrovisori posizionati sull’Halo, opportunità concessa dalla FIA dopo il GP di Baku.

“E’ impossibile comprendere esattamente come stanno andando le cose”, ha affermato con i soliti piedi di piombo. “Perché questo è un circuito molto diverso rispetto a quelli precedenti. Non è stato un venerdì molto lineare per noi, però sappiamo cosa dobbiamo fare e nella maggior parte dei casi finora è andata bene, quindi dovremmo essere in grado di ripeterci anche domani”.

“Questa in fin dei conti è la giornata in cui proviamo diverse soluzioni per cercare di imparare, sabato invece si potranno capire quali sono le forza in campo. Penso, in ogni caso, che saremo tutti vicini. Staremo a vedere”.

Chiara Rainis