F1 Spagna, Prove Libere 1: tempi e classifica finale

Valtteri Bottas (©Mercedes Twitter)

Con il sole e una temperatura appena al di sotto dei 20 °C si è aperto il weekend di Spagna della F1.

Subito in azione le Renault che hanno provato con le griglie per le rilevazioni aerodinamiche e l’attesissimo Robert Kubica con la Williams, per la prima volta in pista in un weekend di gara da Abu Dhabi 2010.

Primo a fermare il cronometro è stato Kimi Raikkonen con il tempo di 1’20″336. Interessante è la soluzione adottata dalla Ferrari con gli specchietti retrovisori montati sull’Halo.

Danile Ricciardo contro il muro alla curva 4 quando è trascorsa mezz’ora dall’inizio.

Hamilton intanto porta la sua Mercedes davanti a tutti, ma viene poi battuto dal team mate Valtteri Bottas con un 1’18″441.

Nuova virtual safety car per un doppio errori in casa Williams. Testacoda per Kubica e uscita per Lance Stroll alla curva 5.

A un quarto d’ora dal termine le due Frecce d’Argento precedono le due Ferrari. Quinta la Red Bull di Ricciardo davanti alla Haas di Romain Grosjean e alla McLaren dell’idolo iberico Fernando Alonso. Buona la performance finora della Toro Rosso con Pierre Gasly. Stranemente fuori dalla top 10 le Force India. Per adesso le performance delle due Rosse sono simili.

Ferma per un po a causa di un problema tecnico anche la Sauber è pronta agli ultimi minuti d’azione. Al momento Charles Leclerc è 12° e Marcus Ericsson 19°.

Bandiera a scacchi! Valtteri Bottas è primo seguito da Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. Max Verstappen porta via il quarto posto ad Iceman giusto nei secondi conclusivi. Rischio collisione tra Leclerc e Magnussen davanti a lui ma molto più lento.