Il retroscena su Frizzi. Un giorno disse: “Mi stanno fregando”

Il conduttore romano, Fabrizio Frizzi, morto lo scorso 26 marzo per una brutta malattia, come riporta il sito di Roberto D’Agostino, aveva negli ultimi tempi parecchia paura per il suo posto in conduzione a l’Eredità.

Il sito, parla di un racconto che aveva riportato la giornalista Tiziana Lupi su Avvenire proprio subito dopo il decesso di Fabrizio. La Lupi aveva scritto: “L’anno scorso Fabrizio mi aveva confidato che un collega stava tentando di soffiargli la conduzione de L’eredità o, almeno, condividerla con lui. Naturalmente era molto arrabbiato, ma non per il programma in se stesso quanto perché quell’azione veniva da qualcuno che si professava suo amico…”.

Parole che hanno fatto subito breccia e eche alzano un velo su quel rapporto tormentato tra lo stesso Frizzi e la sua azienda, la Rai.

Il presentatore, nel corso della sua carriera ha avuto alcuni momenti di difficoltà in Rai, momenti in cui si sarebbe sentito ferito e a volte messo da parte.

Lui però è sempre stato bravo a rinascere dalle difficoltà, ed è riuscito a dare vita a successi in termini si share e di affetto da parte del suo pubblico che l’ha sempre seguito. Ma a questo punto la domanda è? Chi voleva fregare Fabrizio?