F1 Baku, Sebastian Vettel: “Sarà una gara molto intensa”

Sebastian Vettel a Baku
Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 2018 | Sebastian Vettel conquista la pole position al GP di Baku.

Terza pole consecutiva per la Ferrari. Sebastian Vettel assesta il colpo vincente dopo un venerdì in cui tutto è apparso difficile con un capolavoro in 1’41″498 che mette alle spalle le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Peccato che Kimi Raikkonen abbia commesso un errore nel Q3, con il vento che ha provocato un traverso, facendolo scivolare al sesto posto e rendendo difficile una possibile strategia in partenza.

I tecnici della Ferrari ha dimostrato di avere un’ottima squadra, capace di lavorare in tempi record nel week-end per apportare le dovute modifiche alla monoposto. “La macchina è andata bene alla Q1 e alla Q2, poi all’ultimo pensavo di avere la macchina per fare quello che voglio, sapevo di poter fare un bel giro anche se non avevo la certezza della pole. Al primo giro ero molto contento – ha dichiarato Sebastian Vettel -, ho avuto due piccoli tratti in cui non ero stato perfetto, al secondo tentativo con la pista migliorata sapevo di poter fare qualcosa in più, ero sotto il tempo precedente, però ho fatto un bloccaggio alla curva 3, mi sono fatto sorprendere e poi ho dovuto rallentare. Fortunatamente il tempo fatto prima era stato molto buono ed è stato sufficiente”.

Domani in gara sarà una partenza con gomma rossa per tutti, eccezion fatta per Kimi Raikkonen. Tutto può succedere, è prevista una pista più gommata e fare calcoli preventivi sarà impossibile. “Sarà una gara molto intensa, le safety car sono molto probabili, il buon punto è che la nostra macchina è andata molto bene questo pomeriggio, questo dovrebbe metterci in buone condizioni per domani. Ieri ho faticato un po’ per trovare fiducia e ho faticato a trovare il ritmo – ha aggiunto Sebastian Vettel -. Ma quando scatta qualcosa, come successo oggi, continui a migliorare. Sono un po’ arrabbiato per non essere riuscito a dare qualcosa in più all’ultimo tentativo, ma abbiamo la pole e non possiamo che essere contenti”.