RC auto: le tariffe cambiano con il CAP

rc auto
foto dal web

Le tariffe RC Auto possono cambiare in base al cap. Il caso limite a Napoli con sbalzi fino al 36,4% nella medesima città e a parità di condizioni.

Le tariffe RC Auto possono cambiare in base al CAP. Stessa città, stessa vettura, stesso attestato di rischio, stesso assicurato, ma la tariffa spesso risulta diversa. Tutto dipende dalla zona di residenza, secondo uno studio effettuato in alcune grandi città ai Facile.it, il principale sito di comparazione del settore.

In base al Codice di avviamento postale la tariffa RC Auto può aumentare fino al 36,4%. Il noto portale ha simulato la richiesta di un 42enne di Milano, in prima classe di merito da meno di un anno, proprietario di una station wagon 1.4. Trasferita la sua residenza di pochi metri verso il centro città la polizza assicurativa ha riportato un incremento del 10%. Un fenomeno diffuso in molte città italiane. Fanno eccezione, tra i capoluoghi presi in esame dal comparatore, Bologna, Venezia, Cagliari e Palermo dove, nonostante la differenza di Cap, la migliore offerta disponibile per gli automobilisti è identica.

Ma se a Firenze la differenza di prezzo massima è tutto sommato contenuta (+2,15%), nelle altre città campione le diversità incidono sensibilmente sul premio. A Roma gli sbalzi tariffari possono raggiungere il +10,7%, a Bari +18,60%, a napoli fino al 36,4%. “La ragione, spesso, si trova nell’acronimo Cap — spiega Andrea Polo, direttore della comunicazione del portale di comparazione assicurativo Facile.it — perché secondo un’analisi fatta ad aprile, per il “Corriere della Sera”, simulando preventivi con le migliori offerte disponibili fra le compagnie confrontate dal nostro sito, in alcune grandi città italiane risiedere in una zona o nell’altra della città, a volte anche solo da un lato o dall’altro della stessa strada, possa incidere sensibilmente su quanto si paga di assicurazione. A Napoli, per esempio, se si risiede nel Cap 80139 (invece che 80127, 80128 e 80129) sono dolori: il miglior premio disponibile sul mercato s’impenna anche del 36,4 per cento”.