F1 Baku, Raikkonen: “Non so se sarà prima fila”

Kimi Raikkonen, Ferrari (©Getty Images)

Al box per gran parte della prima sessione di libere dell’Azerbaijan e quindicesimo alla fine, Kimi Raikkonen si è ripreso nella seconda chiudendo in piazza d’onore alle spalle, di appena 69 millesimi, di uno scatenato Daniel Ricciardo. In realtà al mattino il finnico della Ferrari non aveva accusato alcun problema, ma aveva chiesto delle modifiche radicali per quanto concerne il movimento della sospensione posteriore e dunque i meccanici hanno dovuto smontare la trasmissione e rimontarla. Un’operazione che ha richiesto molto tempo, ma che alla fine ha dato i suoi frutti.

Sono soddisfatto del comportamento della vettura“, ha dichiarato il 38enne. “Ovviamente quanto avvenuto nel corso delle prime prove non è stato il modo migliore per iniziare il weekend, ma la mia richiesta di cambiamenti importanti, maggiori rispetto al solito, ci ha tolto minuti utili in pista. Forse avremmo dovuto svegliarci prima così da avere a disposizione una fetta più larga di turno per accumulare chilometri ed essere a posto in vista del secondo turno, ma alla fine la decisione di rivedere gli assetti si è rivelata corretta e tutto è andato bene”.

Dopo aver ottenuto il secondo crono nelle prime tre qualifiche della stagione, Iceman vorrebbe ripetersi anche a Baku anche alla luce di una scarsa forma dello scomodo team mate Vettel. “Vedremo se riuscirò ad ottenere nuovamente la prima fila in partenza, adesso è ancora presto per dirlo”, ha preferito non sbilanciarsi. “Fino ad ora le prestazioni non sono state negative. Comunque si può sempre migliorare”.

Anche se entrambi i piloti si sono lamentati della mancanza di grip, una problematica, per la verità, diffusa dato che ha portato all’errore, in più occasioni, diversi colleghi del duo rosso, in effetti rispetto a Sebastian, Kimi è apparso nettamente più rapido e in sintonia con il difficile tracciato azero. Chissà che i prossimi due giorni gli possano regalare la gioia tanto inseguita e agognata.

Chiara Rainis