CONDIVIDI
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Jorge Lorenzo era arrivato in Ducati carico di speranza. Lo spagnolo, infatti, doveva essere l’uomo che avrebbe trainato Borgo Panigale verso lidi toccati negli anni precedenti solo con Casey Stoner. Purtroppo per lui però così non è stato. L’ex Yamaha, infatti, ha avuto più di qualche difficoltà ad adattarsi alla nuova moto.

Fortunatamente dall’altra parte del box, il compagno di squadra Andrea Dovizioso ha portato a casa ben 6 vittorie e soprattutto ha lottato sino alla fine per il titolo con Marc Marquez. Jorge Lorenzo alla fine ha chiuso la stagione con 3 podi e qualche buona prestazione.

Domenicali vuole l’artiglio di Lorenzo

In casa Ducati però, nonostante l’annata sottotono del proprio alfiere si continua a difendere la scelta di averlo strappato alla Yamaha. Come riportato da “Sky”, anche l’ad Claudio Domenicali ha così commentato le prestazioni di Jorge Lorenzo: “Godiamoci questo 2017. Abbiamo portato a casa ben 6 vittorie e ci siamo davvero divertiti molto, i ragazzi ora si stanno rilassando. Nel 2018 partiremo da zero, con più energia e consapevolezza e con la certezza di avere un buon set di base”.

Domenicali ha poi proseguito: “Dovizioso ha dominato la scena, Lorenzo, invece, è stato chiaramente al di sotto delle aspettative sue e nostre, quindi non vede l’ora di provare il prossimo anno a dimostrare di essere il campione che era in passato. Ci vuole quell’artiglio, che per me, è mancato quest’anno. Deve fare ciò per dimostrare che è veloce e può optare per grandi risultati”.

Jorge Lorenzo nel 2017, anche se di poco, ha reso anche peggio di Valentino Rossi alla sua prima annata in Ducati. Lo spagnolo, infatti, nonostante abbia disputato una gara in più al Dottore ha messo a segno 2 punti in meno.

Antonio Russo