CONDIVIDI
Circuito di Jerez (©Getty Images)

Il Consiglio di amministrazione del Circuito di Jerez ha già registrato il marchio “Circuito de Jerez Ángel Nieto” al fine di modificare il nome del circuito andaluso dal 2018. La notizia è stata comunicata dopo l’ultima riunione del cda, dove è stato reso noto il saldo economico del 2016, che si è chiuso con un valore negativo di 717.590 euro, riuscendo a ridurre le perdite di quasi 1,5 milioni di euro in un solo anno.

Un dato che va migliorandosi sensibilmente, passando da un saldo negativo di 2,1 milioni di euro nel 2015 a 717,590 euro nel 2016. Entro il 31 dicembre il saldo negativo dovrebbe scendere ulteriormente e attestarsi sui 481.969 euro il 31 dicembre. In questo modo, le perdite del percorso saranno diminuite di altri 236.000 euro rispetto allo scorso anno.

Il vicepresidente Santiago Galván non può che ritenersi soddisfatto del bilancio finanziario e mira a cancellare il segno meno nell’arco di tre anni. “Stiamo per rimuovere Cirjesa dai problemi economici che stavano trascinando la società”. Come riportato dal sito spagnolo Todocircuito.com il 2018 sarà una stagione ricca di eventi per il circuito di Jerez de la Frontera, con già 280 giorni riservati ad eventi, gare e allenamenti. Risulta essere il tracciato più economico della Spagna nonostante gli investimenti recenti, primo fra tutti il nuovo asfalto.

Per quanto riguarda la cerimonia ufficiale di battesimo del tracciato andaluso, che prenderà il nome di Circuito de Jerez Angel Nieto, sembra che si terrà durante il GP del 2018 in programma dal 4 al 6 Maggio: “Durante il Mondiale sarà dato un grande tributo al Campione di Spagna – ha aggiunto Galvàn -, abbiamo contattato Carmelo Ezpeleta de Dorna e la famiglia di Ángel Nieto che sono i principali sostenitori dell’evento”.