Rossi non lascia e raddoppia, il ranch verrà allargato

Valentino Rossi (Getty Images)

Nella giornata di ieri vi avevamo parlato dei problemi che Valentino Rossi sta affrontando con il proprio ranch. La situazione è molto semplice, i vicini si lamentano per il troppo rumore e la polvere alzata dai piloti. Ben 5 persone (diventate poi 3) si sono rivolte al TAR per affrontare il Dottore in via legale per la chiusura del ranch.

Valentino Rossi in questi anni al ranch ha portato tantissimi vip, ma soprattutto tra quelle curve ha svezzato tanti giovani campioni come ad esempio Franco Morbidelli. La Test Track (ex Biscia Srl), che gestisce la pista, come riportato da “Il Resto del Carlino” avrebbe fatto richiesta di ampliare la pista.

Una polemica sempre più accesa

L’azienda avrebbe già chiesto autorizzazione al Suap. Per ora non si conoscono i dettagli precisi, ma dovrebbe trattarsi di un ovale che riguarderebbe un ampliamento di circa 7mila metri quadrati all’interno però dell’area della pista già esistente. Per ora si tratta solo di una richiesta preliminare a cui hanno preso parte anche il comune di Tavullia e la Provincia.

L’azienda che gestisce la pista di Valentino Rossi ora dovrà fornire alle istituzioni le garanzie richieste per poter procedere ai lavori di ampliamento. Non saranno di certo contenti i vicini, che già si erano lamentati dopo che erano stati piantati alcuni pali della luce. In realtà però, come chiarito, dalla Test Track, quei lavori facevano parte di un progetto precedente e già autorizzato.

Le piste dovranno essere aperte tutti i giorni da 5 a 7 ore e il Comune può utilizzarle per finalità di educazione stradale a favore degli studenti della provincia non meno di un giorno al mese. La polemica tra alcuni residenti e Valentino Rossi è sempre più accesa, seguono sviluppi.

Antonio Russo

 

Tags:



Altre Notizie