Lorenzo: “Ci hanno tolto le ali e ora i test, ma Ducati è forte”

Jorge Lorenzo (Getty Images)

La stagione che si è appena conclusa ha mostrato una Ducati in grande crescita, che è riuscita a sopperire ottimamente alla perdita delle famose ali, che nel finale della stagione scorsa avevano tanto fatto discutere. Grazie anche all’apporto di Jorge Lorenzo, la bestia di Borgo Panigale sembra essere stata domata un po’. In alcune piste soffre ancora le troppe curve, ma in generale ora lavora bene su ogni tracciato.

Nei primi test per il 2018 a Valencia, la Ducati non si è messa particolarmente in luce, con Dovizioso 7° e Jorge Lorenzo 8°, ma siamo ancora alle battute iniziali e ci sarà ancora tanto da lavorare in vista del prossimo anno che promette essere scoppiettante.

Test cancellati

Come riportato da “Motorsport.com”, Jorge Lorenzo a margine dei test ha così dichiarato: “Quando Ducati aveva le ali hanno spinto per toglierle. Poi hanno detto che i buoni risultati della Ducati nel 2017 erano a causa dei test e così hanno pensato di eliminare o ridurre i test. Noi, invece, siamo competitivi e lo siamo senza ali e senza test, siamo forti”.

Insomma la battaglia è aperta. Anche il responsabile di Ducati, Gigi Dall’Igna, si è detto amareggiato per le decisioni prese. Il marchio di Borgo Panigale, infatti, aveva già pianificato tutti i test per il 2018 con i piloti. La decisione per quanto corretta è stata presa in breve tempo, con poco preavviso per le squadre.

Ducati in questa stagione ha fatto degli enormi passi avanti grazie ai test, ma soprattutto grazie all’ottimo lavoro svolto direttamente in pista da Danilo Petrucci, che ha provato più volte le novità Ducati prima di offrirle a Dovizioso e Jorge Lorenzo. C’è già aria di polemica per il 2018, e vedremo delle belle.

Antonio Russo

 



Altre Notizie