Suppo: “Magari Marquez fra 3-4 anni decide di cambiare team”

Livio Suppo (Getty Images)

Livio Suppo per anni è stato un vero e proprio punto di riferimento all’interno del Motomondiale. Punto di riferimento all’interno della galassia Ducati, è stato lui nel 2007 a traghettare Casey Stoner al primo titolo in MotoGP. Proprio per seguire l’australiano il manager italiano decise di passare alla Honda, il coronamento di una carriera. In questi anni con il team nipponico tante soddisfazioni.

Poi quest’anno, alla fine dell’ennesimo mondiale vinto proprio contro la sua Ducati, Livio Suppo ha deciso di dire basta, salutare tutti e partire per una nuova vita. Il manager italiano ha ammesso di non avere in mano alcun contratto e di voler semplicemente rincorrere i propri sogni. Una scelta coraggiosa di un uomo che in questo momento sarebbe accolto a braccia aperte in qualunque team del mondo.

Vale lasciò Honda per dimostrare che era il più forte

Come riportato da “Sky Sport” però Livio Suppo, spogliato dai panni di uomo HRC, avrebbe detto finalmente la sua su Marquez: “Credo che sia difficile dire ad oggi se Marc deciderà di essere per tutta la vita un pilota della Honda o se avrà voglia di cambiare. Valentino cambiò per una motivazione sua. Quando Vale esordì in 125 aveva un’Aprilia ufficiale che andava fortissimo, in 250 idem e in 500 la Honda che in quegli anni era la miglior moto”.

L’ormai ex manager poi prosegue: “Ai tempi si diceva che Valentino vinceva tantissimo, ma aveva sempre la moto migliore. Io credo che la motivazione più grande di Vale era quella di passare su una moto che l’anno prima aveva fatto un podio sotto la pioggia e portarla, invece, al mondiale al primo anno. Marc non è nella stessa situazione, non ha avuto sempre la moto migliore, magari però chissà fra 3-4 anni lui potrebbe decidere di cambiare team per provare a vincere anche con un’altra moto”.

Antonio Russo

Tags:



Altre Notizie