SBK Qatar, Gara1: ordine di arrivo. Rea domina, Ducati sul podio

Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Twitter Kawasaki)

E’ appena terminata Gara1 del Gran Premio del Qatar valido per il campionato mondiale Superbike. Sul tracciato di Losail è stato Jonathan Rea a trionfare nella prima manche dell’attacco conclusivo di questa stagione.

Il tre volte campione del mondo domina la corsa, vincendo senza alcuna fatica. Sul podio le Ducati di Chaz Davies e Marco Melandri. Quarta e quinta le Aprilia di Eugene Laverty e Lorenzo Savadori. Sesto il deludente Tom Sykes con la seconda Kawasaki ufficiale. Disastro Yamaha, con Alex Lowes e Michael van der Mark caduti e ritirati.

SBK QATAR 2017, GARA1: TEMPI E CLASSIFICA FINALE

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10RR 17 laps

2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati Panigale R +4.944s

3. Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +10.405s

4. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 +12.052s

5. Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4 +12.339s

6. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10RR +15.587s

7. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +16.789s

8. Sylvain Guintoli FRA Puccetti Kawasaki ZX-10RR +17.869s

9. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +18.494s

10. Roman Ramos ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10RR +22.660s

11. Jeremy Guarnoni FRA Pedercini Kawasaki ZX-10RR +36.011s

12. Jake Gagne USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +38.237s

13. Roberto Rolfo ITA Grillini Kawasaki ZX-10RR +49.659s

14. Ondrej Jezek CZE Grillini Kawasaki ZX-10RR +50.079s

SBK Qatar 2017, Gara1: il racconto della corsa

-17 – Rea mantiene la prima posizione, seguito da Sykes e Lowes. Quarto Fores, davanti a Davies e Melandri. Poi Van der Mark

-16 – Davies passa Fores ed è quarto, va all’inseguimento di Lowes. In testa Rea prova ad allungare.

-15 – Rea ha 1″3 su Sykes. Melandri ancora non passa Fores. Savadori, nono, insidia il compagno Lavery.

-14 – Lowes passa Sykes in rettilineo, poi anche Davies supera il pilota Kawasaki.

-13 – Davies in rettilineo si mette davanti a Lowes e Fores fa lo stesso con Sykes. Rea sempre leader. Melandri cerca spiragli per superare Sykes.

-12 – Melandri è riuscito a guadagnarsi la quinta posizione sul rivale della Kawasaki. Rea ha 2″6 su Davies, che vuole tentare a ricucire. Vicini al gallese sia Lowes che Fores. Van der Mark arriva su Sykes. Laverty precede ancora Savadori nella lotta interna tra Aprilia. Decimo De Rosa su BMW.

-11 – Fores passa Lowes ed è terzo. Caduta per la Yamaha di Van der Mark.

-10 – Rea ha 2″7 su Davies, seguito da Fores e Lowes. Melandri poco più staccato, ma in recupero.

-9 – Fores battaglia con Davies, lotta interna in Ducati anche se lo spagnolo corre col team privato Barni. Lowes è lì, mentre Melandri è a 8 decimi e adesso non riesce ad avvicinarsi.

-7 – Problema tecnico per Fores, che purtroppo si fa passare da Lowes e perde tante posizioni. Intanto cadono sia Lowes con la seconda Yamaha ufficiale e anche De Rosa su BMW.

-6 – Rea leader solitario, poi Davies secondo che precede il compagno Melandri. Quarta piazza per Sykes, che ha approfittato dei guai dei piloti attorno a lui. Quinta e sesta le Aprilia di Laverty e Savadori. Settimo Guintoli, davanti a Torres e Camier.

-5 – Entrambi i piloti Aprilia, con Savadori davanti a Laverty, sembrano intenzionati ad andare a riprendere Sykes, non troppo distante.

-4 – Laverty ripassa Savadori. Sykes sempre più vicino per gli alfieri Aprilia.

-3 – Prima Laverty e poi Savadori infilano Sykes, in evidente difficoltà.

-2 – Rea sempre in cavalcata solitaria, con oltre 4″ su Davies. Melandri ancora terzo tranquillamente. Può esserci battaglia per la settima piazza tra Torres, Guintoli e Camier. Cade nuovamente Lowes, che dopo la prima scivolata era risalito in moto.

-1 – Savadori prova a insidiare Laverty.

VINCE REA! DOMINIO DEL CAMPIONE DEL MONDO! DAVIES E MELANDRI A PODIO! BENE ANCHE LE APRILIA. DISASTRO YAMAHA.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)