Flavio Briatore: “In F1 si spende troppo e lo show è scadente”

Flavio Briatore (©Getty Images)

Al contrario del Presidente Sergio Marchionne che dal paddock del Mugello ha inviato un messaggio a Città del Messico avvisando che la Ferrari non starà mai al gioco di chi vorrebbe trsformare la F1 in uno show puramente ludico, Flavio Briatore ha invece elogiato il tentativo della Liberty Media di modernizzare lo sport.

“Guardo ancora con attenzione le corse e soprattutto mi piace vedere con la nuova proprietà sta affrontando diversamente la gestione. Penso che prima o poi doveva accadere. Ross Brawn ( ndr. oggi responsabile sportivo dell’ente al vertice) mi ha chiamato la scorsa primavera. Abbiamo parlato della direzione da intraprendere ed entrambi siamo convenuti che il pilota doveva tornare ad essere al centro dello sport e che che quindi andava abbandonata l’idea delle ultime stagione che avevano ridotto il campionato ad una mera sfida tra ingegneri”, le parole del manager piemontese alla Bild che spostandosi su un tema più politico si è altresì dichiarato favorevole all’introduzione dell’ultra chiacchierato “tetto di spesa”.

“Ai fan non interessa che si spendano grossi budget. Ad esempio lo scorso maggio ho seguito Fernando Alonso alla 500 Miglia di Indianapolis. Lì una vettura al top costa 10 milioni di dollari a campionato, ossia un ventesimo rispetto al Circus, soltanto che lo spettacolo è migliore”. E proprio a proposito dell’iberico e delle difficoltà incontrate in McLaren, in maniera venale ma realistica ha considerato: “I soldi hanno compensato le frustrazioni!”.

Interrogato invece sull’immediata cacciata di Bernie Ecclestone non appena subentrati gli americani Briatore ha ammesso di essere rimasto sorpreso: “Non me l’aspettavo. detto ciò siamo amici di vecchia data. Ci sentiamo giornalmente e vi posso assicurare che se la sta passando meglio di quanto si possa credere”.

Infine sull’amico Michael Schumacher, di cui sono molto rare le notizie ha chiosato: “Non ho contatti diretti con la famiglia, però sono molto preoccupato. Cerco di informarmi da chi gli è vicino. Non voglio addentrarmi nei dettaglia, comunque sono davvero triste”.

Chiara Rainis