Dovizioso: “Lorenzo buon compagno di team, non come altri”

Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Andrea Dovizioso è il grande protagonista di questa annata in MotoGP. Il pilota della Ducati, infatti, ha portato a casa sin qui ben 6 successi entrando di diritto nella leggenda di Borgo Panigale come uno dei driver più vincenti di sempre nella storia del marchio. L’ex Honda sta disputando davvero una stagione straordinaria ed è ancora in lotta per il mondiale con Marc Marquez.

Certo il titolo appare complicato. I 21 punti di distacco dallo spagnolo sembrano davvero tanti, ma sin qui Andrea Dovizioso ci ha insegnato che non bisogna mai smettere di sognare. Questa però è stata anche la stagione di Jorge Lorenzo, nel bene e nel male. Lo spagnolo approdato in Ducati si è trovato completamente spaesato e ha dovuto combattere più di una volta con problemi di stile di guida che ne hanno pregiudicato le prestazioni.

Si riparla dell’Argentina 2016

Nell’ultimo Gran Premio in Malesia lo spagnolo però ha dato prova di non aver dimenticato come si guida e ha portato a casa un ottimo 2° posto alle spalle proprio del compagno di squadra Andrea Dovizioso. In questa stagione l’ex Yamaha ha sorpreso per l’abnegazione che ha mostrato nei confronti della Ducati.

Proprio in merito a ciò, come riportato da “Crash.net”, Andrea Dovizioso ha così parlato di Jorge Lorenzo: “Lo dico da Valencia, mi trovo bene con lui. Jorge non ha mai fatto niente di male per me, ha solo cercato di concentrarsi sul suo lavoro e non ha mai creato problemi all’interno del team. Ha uno stile diverso, un carattere diverso, ma non mi ha mai creato problemi”.

Il pilota italiano ha poi continuato: “Probabilmente è il miglior compagno di squadra che ho avuto. Sono un ragazzo calmo e non voglio creare nessuna situazione strana, quindi sono contento di questo. Anche in passato sono stato contento di avere buoni compagni di team, ma non tutti lo sono stati”.

Andrea Dovizioso poi ha fatto un riferimento a Iannone poco felice: “In Argentina era una storia completamente diversa, lottavamo per un posto in Ducati. Tutti hanno visto quello che è successo. Jorge è un ragazzo intelligente, ma la nostra moto non è facile, Lorenzo lo sa bene. Ci vuole tempo per adattarsi”.

Il riferimento all’Argentina di Dovizioso è al fatto che Iannone nel tentativo di superarlo lo buttò fuori pista mentre era al 2° posto rovinando la sua gara.

Antonio Russo