Una Yamaha 2018 ufficiale per Johann Zarco?

Johann Zarco (©Getty Images)

Johann Zarco conquista il secondo podio stagionale a Sepang nel suo primo anno da rookie. Ancora una volta il francese della Yamaha Tech3 si mette alle spalle Rossi e Vinales con le moto ufficiali, lasciando aperto uno spunto di riflessione sul Mondiale 2018: cosa accadrà a Zarco se salterà in sella alla problematica Yamaha 2017?

Non è ancora dato sapere che tipo di Yamaha avrà a disposizione nella stagione 2018, ma Johann Zarco non sembra preoccupato di un’eventuale assegnazione della specifica 2017. “Non lo so, non penso che Yamaha ha fatto qualcosa di sbagliato nel 2017, perché non stanno facendo grandi cambiamenti”, ha detto il miglior rookie dell’anno. “Non la daranno se qualcosa non va perché non ha senso. Per Yamaha l’obiettivo è quello di avere quattro moto competitive sulla griglia. Quindi penso a quello che abbiamo fatto quest’anno con la 2016, perché abbiamo dato più informazioni rispetto all’anno precedente per confrontare”.

Se su alcuni tracciati la sua moto satellite era più prestante, su altri ha dovuto soccombere sotto i colpi delle YZR-M1 ufficiali, come ad esempio a Phillip Island. Da pilota Johann Zarco è migliorato progressivamente dai test precampionato di febbraio ad oggi, fino ad una perfetta comprensione della sua nuova Yamaha, tanto da aggiudicarsi non solo il titolo di “rookie of the year”, ma un sesto posto in classifica dietro ai big.

E per il prossimo anno si professa tranquillo: “Non penso troppo alla moto e credo i giapponesi della Yamaha siano intelligenti e aiutino molto la squadra. Quando c’è qualcosa di sbagliato sono preoccupati, per cui gestiranno bene il futuro”. L’alternativa è garantirgli una Yamaha M1 2018 al pari di Valentino e Maverick. Succede in Ducati con Danilo Petrucci e in Honda con Cal Crutchlow. Perchè Yamaha dovrebbe comportarsi diversamente?

Luigi Ciamburro