Valentino Rossi: “Non conosciamo la soluzione dei problemi”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi non è andato oltre un settimo posto nel Gran Premio della Malesia 2017 MotoGP. La Yamaha ha confermato i proprio problemi sul bagnato e pure a Sepang non ha permesso al ‘Dottore’ e a Maverick Vinales di lottare per il podio.

Sull’asciutto entrambi avevano un passo da prime posizioni, ma con la pioggia tutto si è ribaltato. La M1 2017 non fa lavorare bene le gomme, soprattutto al posteriore, e pertanto diventa difficile in certe condizioni dare il massimo. E’ preoccupante, considerando che invece la M1 2016 di Johann Zarco è arrivata terza al traguardo.

MotoGP Malesia, Valentino Rossi dopo la gara di Sepang

Valentino Rossi al termine di questa giornata si è così espresso in merito alla sua corsa odierna: “Avevamo bisogno di un ottimo risultato, perché no riusciamo a fare due gare di fila molto bene – riporta Marca -. Come a noi, è successo pure ad altri. Abbiamo avuto un po’ di sfortuna con il tempo, sull’asciutto saremmo stati competitivi e potevo lottare per il podio. Sapevamo di avere problemi sul bagnato e dopo venerdì abbiamo cambiato completamente la moto, però i problemi sono rimasti i medesimi. La gara è stata difficile, non avevo grip dietro e avvertivo la sensazione di poter cadere appena davo qualcosa in più, come in Giappone”.

L’analisi del nove volte campione del mondo prosegue ricordando anche che nel 2016 a Sepang battagliò con Andrea Dovizioso per vincere e stavolta è arrivato molto attardato: “Ho cercato di restare concentrato e conquistare dei punti. Mi secca non conoscere la soluzione dei problemi. Zarco ha fatto una grande gara, quella moto va bene. L’anno scorso qui fui secondo lottando con Dovizioso. Abbiamo una buona velocità sull’asciutto, però non siamo competitivi sul bagnato”.

A Rossi viene domandato cosa ci sia da salvare nella sua Yamaha M1 2017: “Il potenziale non è male, però la moto non fa lavorare le gomme. Dall’inizio dell’anno abbiamo avuto grandi problemi. Questa moto l’abbiamo solo da Silverstone, il che significa che siamo molto in ritardo sugli altri. E’ una stagione molto difficile. Una settimana vai veloce e quella dopo non hai modo di guidare”.

Inevitabile parlare di gomme, un vero e proprio cruccio per Valentino, Vinales e la Yamaha: “E’ cambiato molto da Michelin a Bridgestone, ma anche dalle Michelin del 2016 a quelle di quest’anno. E’ un campionato strano da questo punto di vista. Ci sono gare in cui vai bene e altre in cui ti ritrovi a dover recuperare. Dobbiamo fare il nostro lavoro e basta. Non è qualcosa che possiamo cambiare”.

Un commento sul gioco di squadra in Ducati, con Jorge Lorenzo che non ha ostacolato Dovizioso: “Non ho visto niente, non so. Però in una gara di F1 ho visto che la Mercedes ha messo in mezzo Bottas, sennò Verstappen avrebbe battuto Hamilton. Cosa si può dire? E’ così…”.

 

Matteo Bellan