Franco Morbidelli campione del mondo: “Un sogno che diventa realtà”

Franco Morbidelli a Sepang (©Getty Images)

Franco Morbidelli è stato incoronato oggi Campione del Mondo di Moto2 al Circuito Internazionale di Sepang. La vittoria è arrivata sul velluto, ancor prima della partenza, dopo che Thomas Luthi ha dato forfait per una frattura al piede. E’ il primo pilota della VR46 Riders Academy ad aggiudicarsi un titolo iridato, il primo italiano a vincere nella categoria intermedia del Motomondiale. Un ottimo biglietto da visita per l’approdo in MotoGP nella prossima stagione.

La pressione della gara è magicamente svanita a poche ore dal Gran Premio di Sepang e il titolo gli viene meritatamente servito su un piatto d’argento. Morbido si è accontentato di un tranquillo terzo posto per festeggiare il Mondiale in maniera degna questo importantissimo traguardo inseguito per quattro stagioni, guadagnato a suon di sudore e allenamenti al Ranch.

Otto vittorie e tre podi hanno incorniciato una stagione fantastica che festeggia con una maglietta “Franky Says Relax” e con l’abbraccio del maestro Valentino Rossi. “Sono così felice per me, ma mi dispiace anche per Tom Lüthi che non poteva correre oggi. Tuttavia ho fatto una grande stagione con un sostegno fantastico dalla mia squadra. Oggi volevo fare una buona gara e salire sul podio il giorno in cui abbiamo ottenuto il campionato”.

“Ricorderò sicuramente questo giorno per lungo tempo. Ora sono incredibilmente felice. Questo è un sogno che diventa vero. Quando mi sono svegliato la mattina e mi hanno detto che Lüthi non poteva competere non mi sentivo come un campione del mondo”, ha aggiunto Franco Morbidelli. “Solo dopo la bandiera a scacchi mi sono sentito un campione del mondo. Ho cercato di fare una buona corsa. Sono riuscito. Ho cercato di stare dietro a Miguel. Ma all’inizio era molto veloce con i pneumatici nuovi. Spingeva forte. Speravo che Brad non mi prendesse. Ma ci è riuscito quando è iniziata la pioggia. Era davvero veloce. Volevo solo assicurarmi questo podio per celebrare la vittoria”.

Alle stelle i vertici del team Estrella Galicia 0.0 Marc VDS. “Questo è un fantastico giorno per Franky e la nostra squadra di cui sono così orgoglioso di farne parte – ha detto il team principal Michael Bartholemy -. Devo fare un grande ringraziamento a Marc van der Straten che sostiene questa squadra e ci permette di ottenere risultati come questa vittoria del campionato. Ognuno nella squadra ha fatto un grande lavoro questa stagione per vincere il nostro secondo mondiale Moto2 dopo il primo con Tito Rabat nel 2014”.

Luigi Ciamburro