Ducati sogna Valencia. Dovizioso: “Dobbiamo ripetere questa gara”

Andrea Dovizioso a Sepang (©Getty Images)

Il sogno Ducati continua pur tra mille difficoltà che si ergeranno a Valencia, territorio favorevole alla Honda di Marc Marquez. Andrea Dovizioso va a Valencia per giocarsi il tutto per tutto, ma 21 punti di gap sono uno scudo stellare per il leader del Mondiale.

“Ad un certo mi sono preoccupato per Lorenzo, abbiamo lottato tantissimo in questa gara, lui ha perso il davanti, io ho sbandato. Però devo dire che la nostra moto è andata benissimo sul bagnato. Vorrei ringraziare il team perchè questo è il modo in cui bisogna lavorare in ogni week-end”.

Una gara più difficile di quanto previsto alla vigilia, vista la facilità con cui il Dovi girava nelle libere e nelle qualifiche. Prima la bagarre con Pedrosa, poi quel tocco da cuore in gola con Marc Marquez, poi i nervi tesi contro il compagno di squadra nel finale. “E’ stato più difficile del previsto, mi aspettavo di vincere più facile. però ho trovato condizioni diverse perchè c’era tanta gomma a terra – ha spiegato Andrea Dovizioso a Sky Sport -. Ma la nostra moto funzionava bene e quando c’è poco grip riusciamo a fare la differenza. Jorge ha guidato molto bene e si chiudeva davanti troppo facilmente, quindi ho fatto con calma e non prendere rischi inutili, anche perchè dietro si era formato un gap. Marc e Zarco non avevano il nostro potenziale”.

Il mondo della MotoGP s’interroga sul messaggio lanciato sul cruscotto di Jorge Lorenzo “Mappa 8”. Forse un messaggio in codice per dire al maiorchino di lasciar passare Andrea? “Io non so niente di questa cosa, non sono un pilota politico che va a parlare con i capi e parlare di questi aspetti.. C’è tanta spinta, tanti sponsor, tanti soldi. Forse sono stupido perchè a queste cose non bado, io ero ben concentrato a portare i 25 punti in qualsiasi condizione – ha aggiunto il forlivese -. Potevamo farcela anche sull’asciutto. Non mi sono concentrato su altri aspetti”.

Adesso mente e cuore sono rivolti a Valencia. Il titolo resta saldamente nelle mani di Marc Marquez, ma è d’obbligo provarci e crederci. “A Valencia ho fatto sempre molta fatica”, ha concluso Andrea Dovizioso. “Ma qui sull’asciutto non eravamo andati troppo forti ma abbiamo potato a casa il massimo. Dobbiamo cercare di fare la stessa cosa”.