Kimi Raikkonen: “Qualche difficoltà a causa dell’altitudine”

Kimi Raikkonen (Getty Images)

Kimi Raikkonen è tranquillo. Malgrado le prime due sessioni di prove libere del Messico abbiano messo in luce un certo vantaggio da parte di Mercedes e Red Bull sulla concorrenza, il finnico non teme nulla essendo ormai fuori dai giochi iridati. Di certo l’avvio del weekend della Ferrari non è stato dei migliori. Sempre al di sotto della top 3, la Rossa è stata pure protagonista con Sebastian Vettel di un episodio da un lato comico, ma dall’altro preoccupante, visto che la rottura di un estintore, pur essendo una questione da niente, ha posto l’ennesimo punto di domanda sull’affidabilità della SF70-H.

“Abbiamo fatto il solito lavoro del venerdì, ora dovremo analizzare i dati e capire come comportarci sabato”, ha dichiarato Iceman, 5° al termine di due turni dedicati alla verifica degli pneumatici, all’aerodinamica e alle prove di alcune novità riguardanti l’avantreno. “Per la gara abbiamo tre opzioni di mescole da utilizzare (soft, supersoft e ultrasoft). Non so che tipo di lavoro abbiano svolto gli altri, di sicuro noi dobbiamo ancora capire quale potrà essere la strategia migliore da adottare”.

“Penso che ci sia sempre modo di migliorare e rendere l’auto più competitiva”, ha proseguito con la mente già a qualifiche e corsa. “Questa è una pista piuttosto complessa per via dell’altitudine e del fondo molto scivoloso. In alcuni settori siamo andati bene, in altri meno, ma è normale che sia così in una fase del fine settimana in cui si provano diverse soluzioni per crescere”.

Ormai rassegnato al ruolo di gregario il driver di Espoo potrebbe trovarsi nuovamente a dover lasciare il via libera al compagno di scuderia come visto pochi giorni fa ad Austin. Di conseguenza, salvo guai ai diretti rivali e all’agguerrita coppia Verstappen-Ricciardo, che sta vivendo un momento di ripresa, difficilmente potrà salire sul podio domenica.