Marc Marquez: “Corro per vincere non per essere 5°”

Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez è in un momento delicato della sua carriera. Alla fine del Gran Premio di Sepang, infatti, potrebbe incredibilmente laurearsi campione del mondo per la 6a volta in carriera. Questo risultato, naturalmente lo proietterebbe direttamente tra i più grandi del motociclismo mondiale e lo avvicinerebbe di molto ai record di Rossi, Agostini e Nieto.

Durante le prove libere, la sua Honda si è comportata abbastanza bene dimostrando di potersela giocare per la vittoria con le Ducati, che obiettivamente su questa pista sembrano essere avvantaggiate. Il pilota spagnolo nonostante non ha bisogno di strafare per agguantare il titolo, vuole comunque provare a vincere in Malesia.

Marquez ha buone sensazioni

Come riportato da “Motorsport.com”, Marc Marquez a margine delle prove ha così affermato: “Per me è stato un grande giorno, ma qui non voglio esagerare. Meglio arrivare a Valencia con un grande margine di punti, che perderne per un errore. In ogni caso io lavoro per vincere, non per essere 5°”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Non mi importa quello che accade con l’anteriore di Ducati o Yamaha, ma solo quello che succede a me. Ho sentito che altre Honda soffrono, ma a me non interessa. Andrea attuerà l’unica strategia che può attuare e cioè attaccare. Sappiamo che è uno dei suoi circuiti forti e uno dei più deboli per noi”.

Infine parlando delle sensazioni per la gara Marc Marquez ha così concluso: “Ho avuto più problemi del solito sul bagnato sia in accelerazione che in ingresso curva. In termini di ritmo sono alle spalle di Dovizioso. Comunque ho buone sensazioni, poi vedremo”. Insomma il pilota della Honda non ci sta a farsi battere dall’alfiere della Ducati per nessuna ragione al mondo e proverà a vincer anche questa gara.

Antonio Russo