F1 impazzita: Ocon minacciato. Il francese in Messico con la scorta

Esteban Ocon e Sergio Perez (©Getty Images)

Dopo la rivolta tramite tastiera di una manciata di giorni fa nei confronti di Mika Salo, oggi commissario FIA, eletto dai tifosi di Verstappen a venduto della situazione dopo che in Texas il loro beniamino era stato punito per un sorpasso oltre il limite su Kimi Raikkonen, alla vigilia del GP del Messico è arrivata quella nei confronti di Esteban Ocon. La ragione, in questo caso, sarebbero le due collisioni con il compagno di Force India Perez tra Azerbaijan e Belgio.

“Ho ricevuto diverse minacce di morte successivamente al round di Baku. L’ultima mi è giunta mercoledì, primariamente via Twitter. Essendo di provenienza social network non sapevo se prenderle seriamente. Per questo temevo che arrivato a casa di Sergio avrei avuto una brutta accoglienza. Invece devo dire che finora è andato tutto bene e il pubblico si è dimostrato cordiale con l’intera squadra”, ha raccontato il francese. “Non è mai piacevole leggere certi messaggi, comunque spero che non si verifichi nulla di preoccupante nel resto del fine settimana”.

Come noto, i due galletti del team di Vijay Mallya non si amano e si parlano poco, ma a cause delle schermaglie che hanno in alcune occasioni danneggiato la squadra privandola di punti importanti sono stati messi sullo stesso piano dai vertici. Ossia da Monza in avanti, zero possibilità di rubarsi le posizioni a vicenda. Un provvedimento mal digerito da entrambi, che però difficilmente verrà alleggerito considerato che la scuderia è in lotta per la quarta piazza costruttori. “Forse, soltanto quando avremo la completa sicurezza in termini di vantaggio sulla Williams potremo tornare a batterci tra di noi. Quindi non credo accadrà qui dato che il gap non è ancora sufficiente”.

Ocon ha infine rivelato che per evitare problemi , come le migliori star del cinema, ha investito sui bodyguard. “Dovevo prendere delle precauzioni, per cui almeno a Città del Messico avrò a disposizione delle persone che si occuperanno della mia sicurezza”, ha affermato.

Chiara Rainis