Marc Marquez: “A Sepang non sarà facile battere Dovizioso”

Marc Marquez (©Getty Images)

Il trittico orientale del Motomondiale si chiude con il Gran premio della Malesia, dove Marc Marquez approda con un vantaggio di 33 punti su Andrea Dovizioso. I giochi sembrano ormai fatti, se non fosse che l’elemento dell’imprevedibilità è sempre in agguato. Basta un errore e il campionato può essere riaperto.

A Sepang gli ingredienti per servire l’imprevisto ci sono tutti. Alte temperature, tassi di umidità estremi, possibilità di pioggia. Le statistiche e i pronostici ricordano che qui Andrea Dovizioso ha vinto nell’ultima edizione e che il tracciato può rivelarsi molto favorevole alla Ducati. Eppure Marc Marquez sembra abbattere ogni ostacolo a suo sfavore con il suo stile di guida “extra-terrrestre”.

Forte della vittoria in Australia il fenomeno di Cervera potrà anche non prendere troppi rischi. “Certo che siamo felici di andare in Malesia, dopo aver vinto a Phillip Island. Sapevo che era molto importante ottenere un buon risultato in Australia e cercare di aprire un piccolo vantaggio prima di Sepang, che è un test impegnativo, e dove Dovizioso ha vinto la scorsa stagione. Una delle cose più importanti è l’umidità, e naturalmente le alte temperature – ha ricordato Marc Marquez -. Credo che sia una delle gare più difficili in termini di condizioni fisiche. Qualcosa di positivo è che l’asfalto è buono ora, perché l’hanno riasfaltato non molto tempo fa. Anche l’aderenza va bene. Vedremo qual è la situazione, e cercheremo di gestirla al meglio”.

A suo favore potrebbe giocare Dani Pedrosa che già a Phillip Island ha fatto da tappo su Dovizioso. “Abbiamo voglia di competere in Malesia, un luogo dove teniamo molti bei ricordi. Non è una prova facile, perché le condizioni meteorologiche sono piuttosto estreme. Il tracciato è anche impegnativo; la pista stessa è abbastanza larga e le curve sono diverse le une con le altre. Quindi devi trovare una buona traiettoria per essere veloce. Detto questo, sappiamo che possiamo essere competitivi se troviamo una buona messa a punto – ha spiegato Pedrosa -, quindi cercheremo di iniziare forte venerdì e ottenere un buon risultato domenica”.

Luigi Ciamburro