Jorge Lorenzo: “Phillip Island dimenticata, a Sepang andrà meglio”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo a Sepang spera di riscattare un Gran Premio d’Australia che lo ha visto arrivare solo 15°. Un disastro dovuto sia ad alcuni guai fisici che a una Ducati poco competitiva a Phillip Island.

In tutto il team c’è voglia di riscatto, dato che pure Andrea Dovizioso è andato malissimo (13°) e ha praticamente perso il titolo MotoGP a favore di Marc Marquez. In Malesia fu proprio il Dovi un anno fa a vincere, davanti a Valentino Rossi. La pista malese sembra essere più adatta alle caratteristiche della Desmosedici GP17. Dunque ci attendiamo un weekend diverso dalla squadra di Borgo Panigale.

MotoGP  Sepang, arrivano le parole di Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo vuole mettersi alle spalle il Gran Premio d’Australia 2017 e concentrarsi sul fare bene in Malesia in questo weekend. Queste le parole del maiorchino, riprese da Crash.net: “Ho già dimenticato l’ultimo fine settimana. Dobbiamo prendere le informazioni che non hanno funzionato e fare una moto che lavori meglio in questo tipo di pista. La moto deve migliorare in questo tipo di tracciati, abbiamo lottato tutti tanto in Ducati. Ho provato a fare del mio meglio, ma non ha funzionato. Abbiamo avuto problemi di trazione a fine gara. In Malesia sarà sicuramente meglio”.

Successivamente il pilota Ducati ha aggiunto: “Siamo tornati al setting di venerdì mattina ed è stato leggermente meglio, ma ancora a un secondo dai più veloci. Più o meno è stato il risultato che mi aspettavo, anche se mi attendevo meno calo di trazione al posteriore. E’ stato difficile da gestire, ma in termini di velocità non mi aspettavo molto meglio”.

Lorenzo ha detto di aver lottato per far girare la Ducati nelle lunghe curve di Phillip Island e quella è un’area dove migliorare la moto: “Siamo forti in frenata, siamo forti in accelerazione e forti in gara, ma ancora la moto non gira quando è necessario rimanere molto a lungo in curva. Dobbiamo concentrare tutto il lavoro sulla nuova moto per essere migliori in tutte le piste, ma soprattutto in questo tipo di circuiti”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)