Marquez parla del 2015, la reazione di Rossi è tutta un programma (VIDEO)

Marc Marquez e Valentino Rossi (Instagram)

Ci sono delle ferite che difficilmente si rimargineranno. Una di queste è quella che ha fratturato il rapporto tra Marc Marquez e Valentino Rossi, ma riavvolgiamo il nastro dei ricordi. Siamo nel 2015, il Dottore rincorre il suo 10° mondiale e per la prima volta dal 2009 sembra davvero vicinissimo. La sfida per il titolo vede protagonisti Jorge Lorenzo e il 46, ma un terzo incomodo decide di inserirsi ed è proprio l’alfiere della HRC.

La gara della discordia è proprio Phillip Island dove si è corso l’odierno Gran Premio. Lì Marc Marquez resta per molto tempo nel gruppone salvo poi nel finale superare Jorge Lorenzo e vincere la gara. In quell’occasione un furibondo Valentino Rossi imputerà allo spagnolo di aver rallentato di proposito per far scappare via Lorenzo salvo poi riprenderlo nel finale per vincere, ma mettendo così di fatto il Dottore fuori dai giochi.

Rossi-Marquez, ci sono ancora scorie

Poi arrivano i fattacci di Sepang che tutti ormai ricordano con amarezza. In questi anni ci sono stati dei segnali distensivi tra Marc Marquez e Valentino Rossi, ma la questione non è mai stata risolta pienamente. Oggi i due si sono ritrovati sul podio del Gran Premio australiano e nel parco chiuso si sono salutati normalmente dimostrando comunque che qualche miglioramento c’è.

Valentino Rossi e Marquez si sono incontrati anche nell’abituale conferenza stampa a fine gara e proprio qui c’è stato un episodio clamoroso. Lo spagnolo, infatti, commentando la propria vittoria ha dichiarato: “Questa gara è stata simile a quella del 2015, infatti, ho usato la stessa strategia”.

A queste parole sul volto di Valentino Rossi si è disegnata una smorfia davvero curiosa tra il divertito e l’innervosito. Insomma la ferita sembra ancora apertissima e con un po’ di sale sopra brucia maledettamente.

Antonio Russo